Roma: sente voci, si lancia dal sesto piano, poi aggredisce infermieri

Roma: sente voci, si lancia dal sesto piano, poi aggredisce infermieri

Per “scappare” da alcune voci che sentiva si è lanciato dall'appartamento della nonna al sesto piano di un palazzo all'Ardeatino, in via Annio Felice, a Roma. Fortunatamente è rimasto incastrato sui fili della biancheria dell'abitazione al piano inferiore, senza riportare grossi traumi.

Soccorso dai vigili del fuoco e trasferito all’ospedale San Giovanni Addolorata, l’uomo ha “sentito di nuovo le voci” e ha aggredito tre infermieri, tra cui una donna, colpita con un pugno al volto. Dopo essere scappato nella mensa, ha minacciato i vigilantes con un coltello.

LEGGI ANCHE: Roma, badante sequestra disabile e aggredisce agente

Sul posto sono giunti i militari dell'Arma della caserma di Porta San Sebastiano, i quali lo hanno trovato in stato confusionale, intento a gridare: “Sono perseguitato da qualcuno".

Protagonista un 37enne romano, con piccoli precedenti, che è stato poi denunciato dai carabinieri. L'episodio è accaduto nel tardo pomeriggio del 18 gennaio.

GUARDA ANCHE - Londra, uomo aggredisce passanti sul London Bridge