Roma, strappa la mascherina a una donna e la bacia: condannato

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Roma, strappa la mascherina a una donna e la bacia: condannato (Photo by Antonio Masiello/Getty Images)
Roma, strappa la mascherina a una donna e la bacia: condannato (Photo by Antonio Masiello/Getty Images)

La vicenda è accaduta la scorsa estate alla stazione Termini di Roma: un ambulante ha abbassato la mascherina chirurgica di una donna e le ha dato un bacio in bocca: oggi l’uomo, un 30enne, è stato condannato a un anno e quattro mesi di carcere con l’accusa di violenza sessuale.

A denunciare l’accaduto era stata la stessa ragazza: “Mi voleva vendere un santino e poi mi ha dato un bacio e si è allontanato”, aveva raccontato lo scorso agosto ai carabinieri.

Così, i due militari dell'Arma avevano rincorso l’uomo indicato dalla vittima e incitato a fermarsi, mentre lui tentava la fuga. Tentativo sventato, perché i carabinieri lo hanno subito raggiunto.

GUARDA ANCHE - “Scanno i lupi”, polemiche sul fratello di Ghedina

All’inizio, il 30enne ha negato di aver toccato la donna e ha spiegato alle forze dell’ordine che stava soltanto cercando di vendere i suoi santini e forse la ragazza era “confusa”.

La ricostruzione della vittima, però, è stata confermata dall’indagine dei carabinieri che hanno potuto visionare anche le telecamere di sicurezza.

Per Ioan Bogdan, questo il nome dell’ambulante, sono scattati da subito gli arresti domiciliari e cinque mesi dopo è giunta la condanna a un anno e quattro mesi di reclusione.

GUARDA ANCHE - Schwarzenegger con la spada di Conan contro Trump