Ronaldo e Ramsey trascinano la Juve: 1-2 in casa della Spal, +4 momentaneo sulla Lazio

Antonio Parrotto

Anche il terzo match della 25esima giornata di Serie A, 2019/2020 è andato in archivio. Al Mazza di Ferrara si sono affrontate Spal​Juventus, nel match delle 18. Di Biagio non ha rischiato il rientrante Fares dal 1' minuto ma ha scelto Reca sulla fascia sinistra, puntando su Zukanovic al centro della difesa al posto dell'infortunato Vicari. In avanti Petagna supportato da Valoti. Novità nella Juventus. Sarri non ha rischiato il diffidato De Ligt, puntando su Rugani e Chiellini al centro della difesa. In mezzo al campo Matuidi preferito a Rabiot. In avanti confermato il tridente Cuadrado-Dybala-Ronaldo.

FBL-ITA-SERIEA-SPAL-JUVENTUS

Primo tempo non a ritmi elevatissimi con la Juventus che fa la partita ma i bianconeri faticano a sfondare. La Spal infatti si difende in maniera accorta, concedendo pochi spazi. Il primo acuto di Ronaldo al 4' ma l'arbitro annulla il gol del portoghese per fuorigioco. Ci prova due volte Cuadrado, prima di una conclusione di Strefezza potente ma bloccata in due tempi da Szczesny. Al 37' Juve vicina al gol con Dybala: gran sinistro a giro da fuori area e palla sul montante alla destra di Berisha. E' il preludio al gol bianconero che arriva al 39': Danilo per Ramsey che allarga su Cuadrado, cross di prima del colombiano per Ronaldo che da pochi metri supera Berisha. Portoghese in gol per 11 giornate consecutive, eguagliato il record di Batistuta e Quagliarella.

LEGGI ANCHE: 1000 presenze per Cristiano Ronaldo, quanti goal? 725

Nella ripresa parte forte la Juventus che va vicina al raddoppio prima con Cristiano Ronaldo (ottimo intervento di Berisha sul diagonale del portoghese) e poi con Cuadrado (ottima la chiusura dello specchio da parte del portiere). La Juve ci crede e trova il bis al 60' con Ramsey che due minuti prima prende la mira con il destro, poi trova il gol con il sinistro: Dybala vede e serve il taglio centrale di Ramsey, il gallese controlla e con un delizioso tocco sotto trova il secondo gol in bianconero, tornando al gol dopo 4 mesi. La partita però non è chiusa perché al 65' la Spal trova l'1-2 con un rigore trasformato da Petagna. Fallo di Rugani su Missiroli: l'arbitro La Penna inizialmente non concede il penalty, poi dopo il richiamo del Var Di Bello decide di assegnare il rigore, senza però rivedere le immagini al monitor a causa di un problema tecnico, di fatto l'arbitro si fida del Var che assegna il rigore. La Juve rimane concentrata e in partita. Ronaldo, all'85', colpisce la traversa su calcio di punizione. Può bastare così: la Juve passa a Ferrara e si porta, momentaneamente a +4 sulla Lazio.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!

GUARDA ANCHE - Chi è Cristiano Ronaldo?