Ruba la statua di Marilyn: arrestato

Hollywood, CA, USA February 18, 2009 A Young Woman Puts Her Hands in Marilyn Monroe Handprints at the TCL Chinese Theater in Hollywood, CAlifornia

Aveva fatto scalpore a Los Angeles, qualche giorno fa, la sparizione di una statua di Marylin Monroe. Una miniatura della dive che troneggiava sul "Four Ladies of Hollywood Gazebo" (un piccolo gazebo dedicato ad alcune delle attrici più famose del cinema), situato tra la Hollywood Boulevard e la North La Brea Avenue.

Il presunto ladro della riproduzione è stato arrestato. Si tratta del 25enne Austin Clay. Se dichiarato colpevole di furto e atti vandalici, rischia fino a tre anni di carcere. Lo ha dichiarato in un comunicato l'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles.

LEGGI ANCHE: Marilyn Monroe, all'asta alcune foto rare di quando aveva 19 anni

Clay è stato arrestato venerdì nella sua casa di Glendale, nei sobborghi di Los Angeles, dopo che la polizia lo ha identificato grazie filmati di videosorveglianza. L'uomo era in libertà vigilata: di recente, infatti, era stato condannato per aver danneggiato la stella di Trump sulla “Walk of Fame”.

La statua rubata, che mostra la Monroe che indossa la famosa gonna sollevata in "Quando la moglie è in vacanza" (1955), non è stata trovata. Secondo le autorità, un testimone avrebbe visto un uomo salire la struttura nella notte del 16 giugno e usare una sega per rimuovere la statua.

LEGGI ANCHE: Che fine hanno fatto le scene di sesso nei film di Hollywood?