Ryan Reynolds: «La mia battaglia contro l’ansia»

·1 minuto per la lettura

Ryan Reynolds celebra il Mental Health Awareness Month (Mese della consapevolezza sulla salute mentale), raccontando la sua dura battaglia contro l’ansia.

L’attore ha scritto una lettera, condividendo con i fan la condizione psicologica e lanciando allo stesso tempo un messaggio di speranza per chiunque sia affetto da disturbi mentali.

«Una delle ragioni per cui sto scrivendo questo post così tardi è perché tendo a riempire le mie giornate di impegni, lasciando da parte le cose importanti - ha scritto -. E uno dei motivi per cui mi sovraccarico di impegni è dovuto alla mia amica di vecchia data, l’ansia».

«So di non essere solo e ancora più importante, per quelli come me che tendono a sovraccaricarsi, a pensare troppo, a lavorare troppo, a preoccuparsi troppo e fare troppo, sappiate di non essere soli», ha aggiunto. «Non parliamo mai abbastanza di salute mentale e non facciamo abbastanza per de-stigmatizzarla, parlandone. Ma, con questo post, meglio tardi che mai… spero».

Ryan ha ricevuto un plauso dal suo caro amico Hugh Jackman, per aver condiviso la sua storia.

«Amico, la tua sincerità non è soltanto coraggiosa ma sono convinto che aiuterà tantissime altre persone che lottano contro l’ansia. Bravo!».

Tanti i messaggi di sostegno da parte dei fan, che hanno ringraziato il divo di «Deadpool» per essere stato così aperto sul delicato tema.