Sì, finalmente quest'estate potremo tornare a ballare in discoteca (ecco come e quando)

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Matthew Lejune on Unsplash
Photo credit: Matthew Lejune on Unsplash

Nell'estate 2021 l'Italia si avvia verso un colore che non è né giallo né bianco ma un uniforme lampo di luce strobo. Sembra proprio che in questi mesi caldi torneremo a ballare in discoteca anche se sul tavolo di governo non è ancora stata messa una proposta precisa e concreta riguardo alle riaperture. E quindi quando e come potremo passare il weekend ballando in stile "Sabato sera, la discoteca / Domenica sera alla discoteca" come cantavano gli Exchpoptrue?

Secondo le ultime indiscrezioni riportate da Repubblica, governo e gestori sembrano concordi su due punti: la riapertura a luglio e l'obbligo per le anime della notte di dimostrare di essere vaccinati o negativi al tampone, massimo 36 ore prima della serata. In altre parole per accedere alle discoteche occorrerà il famoso green pass, una condizione che di certo potrebbe incentivare i giovani e giovanissimi a vaccinarsi, se le regioni lo permettono aprendo tempestivamente alle fasce d'età più basse.

Photo credit: Med on Unsplash
Photo credit: Med on Unsplash

Diversi dubbi rimangono invece riguardo alla capienza, l'obbligo o meno di mascherine, l'apertura di discoteche solo all'aperto o anche al chiuso. Insomma le direttive, purtroppo, sono ancora confusionarie e contrariamente a quanto si sta facendo per altri esercizi commerciali, non esiste un vero e proprio piano di riapertura. Il sindacato dei gestori, spazientito, ha quindi dato un ultimatum: "Se entro il prossimo 21 giugno l’esecutivo non si esprime, decideremo di riaprire dal primo luglio" ha detto a Sky Tg 24 Maurizio Pasca, presidente della Silb, considerando soprattutto che "il 30% delle nostre attività ha già chiuso definitivamente: le nostre aziende stanno morendo".

Come già avvenuto in altri paesi europei, e persino a San Marino, anche in Italia si faranno delle prove generali per la riapertura delle discoteche. Il 12 giugno il Praja di Gallipoli e il Fabrique di Milano ospiteranno 2mila persone. Nessun distanziamento, dispositivi di protezione (mascherine) obbligatori al Fabrique e facoltativi al Praja, e la condizione di essersi sottoposti a tampone 36 ore prima dell'ingresso nel locale. Una settimana dopo gli eventi, i partecipanti saranno monitorati con un tampone per verificare l'esito dell'esperimento. E se tutto andrà bene, avremo una motivazione in più per ballare senza pensieri sotto le stelle questa estate.