Sabina Guzzanti debutta al Lido con «Spin Time - Che fatica la democrazia!»

·1 minuto per la lettura

Sabina Guzzanti è approdata al Festival di Venezia con un documentario ispirato dal Cardinal Konrad Krajewski.

«Spin Time - Che fatica la democrazia!» propone uno scorcio sulla vita degli occupanti del Palazzo di Santa croce in Gerusalemme, nel quartiere dell'Esquilino a Roma.

Il luogo è divenuto famoso per svariate ragioni: ha una superficie di oltre 17mila mq, è occupato dal 2013, e nel 2019 l'Elemosiniere del papa - il Cardinal Konrad Krajewski - ruppe i sigilli per riattaccare la luce quando era stata staccata.

«Io sono arrivata nel palazzo proprio quando gli avevano staccato la luce», spiega Sabina Guzzanti all'ANSA.

«C'era stata la richiesta a personaggi dello spettacolo di intervenire per dare la propria solidarietà. Io ero andata e il giorno dopo c'è stato il "miracolo" della luce che è tornata ed ho pensato fosse un segno. Così ho iniziato a filmare».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli