I saldi invernali: l'inizio in Campania e info utili

·3 minuto per la lettura
Saldi invernali
Saldi invernali

Dopo le vacanze di Natale e il Capodanno l’evento più atteso non è la Befana, ma i saldi invernali. Il mese di Dicembre è stato scuramente il mese delle spese, tra regali, compere per il cenone e pranzi, ma non si rinuncia lo stesso a trovare qualche occasione. Molte famiglie, ma anche singoli, amano comprarsi qualcosa di utile: vestiti, scarpe, occhiali, accessori per la casa in questo periodo, per provare a risparmiare e poi non pensarci più per il resto dell’anno. In Italia i saldi invernali non iniziano, però, nello stesso giorno, ma ogni regione sceglie una data. La Campania per i saldi invernali 2022 ha deciso il 5 gennaio e poi termineranno il primo marzo. Nonostante la pandemia, quindi, non si rinuncia ai saldi, ma ci sono delle regole da rispettare, sia da parte dei clienti, che da parte dei commercianti. La Campania spera che ci siano, alla fine di queste settimane, dei risultati incoraggianti e positivi, un aumento degli acquisti, ridotti a causa del Covid-19.

Saldi invernali 2022 in Campania: regole commerciali e sanitarie

I commercianti come ogni hanno devono rispettare, però, delle regole commerciali, per non approfittare dei clienti e non fare delle truffe.

  • dividere i capi in saldo da quelli normali per avere una visione più chiara

  • mostrare sia il prezzo base, ordinario, che quello scontato. Ci deve essere inoltre lo sconto che è stato effettuato in percentuale

  • accettare il pagamento con carta di credito o bancomat

  • la merce in saldo deve essere quella di fine stagione e non gli scarti del magazzino

  • la decisione di cambiare i capi acquistati in saldo è a discrezione del commerciante. Se danneggiato il negoziante deve per forza cambiarlo o rimborsare il prezzo

  • per modifiche sartoriali del prodotto le spese sono totalmente a carico del cliente

Se ognuno rispettasse queste regole il bilancio sarebbe anche migliore, quindi si confida sulla buona volontà dei commercianti. Oltre alle regole commerciali, però, nel 2022 si devono rispettare anche le regole anti Covid-19, per evitare il contagio e nuove chiusure. Sicuramente anche in questo caso non sarà facile far rispettare a tutti le regole, ma si spera che i negozianti stiano attenti e le facciano rispettare, insieme al personale che si occupa di sicurezza.

Campania: inizio saldi 2022, per ripartire al meglio nonostante il periodo e il pericolo della Pandemia

Le regole sanitarie da rispettare sono molto simili a quelle praticate tutti i giorni, solo con qualche aggiunta più specifica.

  • distanziamento sociale di almeno 1 metro durante le file davanti ai negozi tra i clienti in attesa

  • igienizzare le mani prima di entrare

  • tenere la mascherina sia fuori che dentro il negozio

  • davanti ai negozi si deve posizionare un cartello con scritto il numero massimo di persone che possono entrare

  • prima di provare un abito si devono igienizzare le mani e si deve indossare la mascherina anche nel camerino

Tutti i commercianti campani si aspettano dei grandi risultati da questi saldi invernali 2022. Perchè, nonostante il Black Friday, che si tiene tutti gli ultimi venerdì del mese di novembre, gli italiani non rinunciano ai saldi. Un momento non solo per fare acquisti intelligenti, ma anche per girare in città, uscire, prendersi anche un caffè, fare un pranzo veloce o un aperitivo. Così da aiutare anche ristoratori e bar, invece che restare seduti davanti ad un computer e comprare in maniera molto passiva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli