Sali minerali, una panacea di benessere

·2 minuto per la lettura
sali epsom
sali epsom

I sali di Epsom, chiamati anche sali inglesi per la loro origine britannica, non sono altro che solfato di magnesio e vengono utilizzati per depurare l’organismo.

Caratteristiche dei sali di Epsom

I sali di Epsom aiutano a combattere lo stress e a favorire il rilassamento muscolare. Infatti, quando il solfato di magnesio viene assorbito attraverso la pelle, esso espelle le tossine dal corpo, rilassa il sistema nervoso, riduce il gonfiore e dona sollievo ai muscoli. In più, si tratta di un emolliente naturale ed esfoliante.

Sono stati fatti molti studi sugli effetti benefici di questi sali. Per esempio, il solfato di magnesio elimina le tossine e le sostanze potenzialmente pericolose, e contribuisce al mantenimento dei giusti livelli di calcio nel sangue. Inoltre, aiuta a regolarizzare il battito cardiaco, abbassando la pressione e riducendo il rischio di formazione si coaguli, e favorisce anche l’assorbimento dell’insulina.

Leniscono le infiammazioni e i crampi muscolari, contribuiscono a migliorare l’ossigenazione dell’organismo, migliorano l’assorbimento delle sostanze nutritive, prevengono cefalee ed emicranie. Il solfato di magnesio, inoltre, favorisce la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore, aiutando il corpo a rilassarsi. Inoltre, favorisce la produzione di tessuto cerebrale e di diversi tipi di proteine.

Utilizzi

I sali di Epsom vengono principalmente utilizzati nel settore della cosmesi. Per esempio, in caso di piedi doloranti o con i talloni ruvidi, potete tenerli in ammollo in acqua calda e mezza tazza di sali di Epsom. In questo modo avrete una pelle più morbida. In alternativa, potete preparare uno scrub per i piedi utilizzando i sali e la menta piperita, per un piacevole effetto rinfrescante.

Con questi sali si può preparare un trattamento volumizzante per i capelli, mischiandoli al vostro balsamo abituale. Create un impacco e lasciate agire per 20 minuti, poi lavate i capelli come d’abitudine.

Infine, possono essere utilizzati anche per pulire la pelle del viso. Basterà mischiare mezzo cucchiaino di sali di Epsom al detergente, massaggiare il prodotto sulla pelle e poi risciacquare con acqua calda.

Sono adatti a creare anche maschere di bellezza. Per esempio, per le pelli secche, mescolate un quarto di carota grattugiata, un cucchiaino e mezzo di maionese e mezzo cucchiaio di sali di Epsom.

Controindicazioni

I sali di Epsom, se assunti in eccesso o per periodi prolungati, possono provocare problemi ai reni e squilibri elettrolitici. Per questo, sono controindicati per i pazienti affetti da patologie renali e vengono sconsigliati ad anziani e bambini.