Samuel Peron: 'Ecco come ho vinto la timidezza'


Samuel Peron, ospite di "Radiocorriere Tv", è tornato a parlare della grande timidezza che aveva in passato.
Il ballerino ha infatti rivelato di aver vinto le sue insicurezze grazie alla danza.
"Mia mamma ha sempre creduto in me. A lei devo tutto, è stata proprio lei a spingermi a diventare ballerino facendomi 'guarire' dalla timidezza", ha raccontato.
L'ex insegnante di "Ballando con Le Stelle" ha quindi ricordato: "Ero un bambino molto insicuro. Non ero molto socievole e me ne stavo sempre per conto mio".
"Ho imparato a mie spese che le paure vanno sempre affrontate", ha confidato.
Parlando del suo lavoro come maestro di ballo ha poi detto: "Quando insegno riuscire a far alzare le persone dal lettino è una piacevole sfida. Cerco di far sentire sicuro chi mi si affida, creare senso di protezione".
"La danza è una forma di comunicazione non verbale. Il presentatore comunica con la bocca e con il corpo. Cerco di essere sempre preparato e di non lasciare nulla al caso", ha spiegato.
Samuel, che in queste settimane è impegnato in Rai come inviato di "Camper", programma condotto da Roberta Morise e Tinto, e di "Weekly", show presentato da Carolina Rey e Fabio Gallo, ha infine aggiunto: "Mi sto mettendo in discussione. Quest’estate è davvero un banco di prova per me. Sono molto contento. Camper è un programma goliardico, divertente. Con Weekly vado alla scoperta delle nostre bellezze e di personaggi interessanti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli