Sanremo 2020, Fiorello si veste da prete: l’abito è di Don Matteo

Fiorello

Per inaugurare la settantesima edizione del Festival di Sanremo, sul palco dell’Ariston non poteva che esserci Fiorello. Il conduttore si è presentato vestito da prete. L’abito, per sua stessa ammissione, è stato preso in prestito da Don Matteo, storica fiction di Viale Mazzini. Fiore e Ama sono davvero affiatati.

Sanremo 2020: Fiorello si veste da prete

La settantesima edizione del Festival di Sanremo non poteva che essere aperta da Fiorello, storico amico di Amadeus. Prima di far entrare il conduttore e direttore artistico della kermesse musicale più importante del nostro paese, Fiore si è lasciato andare ad un monologo tragicomico sulla condizione politica italiana. Non è l’argomento, però, ad aver attirato l’attenzione del pubblico, quanto il fatto che Fiorello abbia scelto di sfoggiare un abito da prete. Per sua sressa ammissione, il vestito è stato preso in prestito da Don Matteo, fiction che da tanti anni va in onda su Raiuno e che vede Terence Hill nei panni del religioso. Un momento abbastanza esilarante, che ha visto da parte dei telespettatori reazioni eque: c’è chi ha apprezzato lo sketch e chi ne avrebbe fatto volentieri a meno.

Una grande amicizia

Il dato che ha stupito maggiormente i fan del Festival di Sanremo è l’amicizia profonda che lega Fiorello e Amadeus. Il loro è un rapporto che va avanti da 35 anni ed è proprio in uno dei primi incontri avvenuti quando erano poco più che ragazzi che il conduttore della kermesse ha promesso al collega che se fosse riuscito a salire sul palco dell’Ariston l’avrebbe portato con lui. Amadeus, ovviamente, ha mantenuto il giuramento.

Fiorello