Sanremo, è già l'edizione delle polemiche

Sanremo non ha neanche preso il via, previsto per martedì 4 febbraio, che già ha conquistato le pagine dei giornali per le numerose polemiche già scoppiate. Dalla scelta della co-conduzione affidata alla giornalista palestinese Rula Jebreal, passando per le parole di Amadeus in conferenza stampa e all’esclusione di Elisabetta Gregoraci dall’Altro Festival è già l’edizione delle polemiche.

SFOGLIA LA GALLERY - Sanremo, tutte le novità di Amadeus: 10 donne e ospiti illustri

E ai giornalisti che hanno chiesto al conduttore se non si sia già pentito di aver accettato di fare Sanremo, Amadeus ha risposto: "È come essere un calciatore alla finale dei mondali, nonostante tutti gli occhi puntati addosso, sono felice di essere qui. Questo è Sanremo, è un momento meraviglioso e voglio godermelo. Quello che faccio, lo faccio con gioia e onestà e per il bene di questo festival - ha poi proseguito - Non sarebbe stato corretto nei confronti di me stesso scansare le polemiche a ogni costo. Se inciampo ai “Soliti ignoti”, non frega niente a nessuno, se succede a Sanremo ci sono i titoloni sui giornali. Ma come dice Achille Lauro, me ne frego". Mentre Amadeus prende in prestito il titolo del brano del compositore romano, su Change.org è stata persino lanciata la petizione che chiede la rimozione dal suo ruolo.

Ma il conduttore non ci sta ad essere definito sessista: “Sono la persona meno sessista sulla faccia della terra. Adoro le donne, sono innamorato da 18 anni della stessa persona, ho una madre che adoro, una figlia di cui sono orgoglioso: nessuno puo’ dire niente sul mio conto".

La polemica su Rula Jebreal

La kermesse canora non esordirà di certo tra i favori della critica dopo che Amadeus, conduttore e direttore artistico del Festival, aveva annunciato la presenza di Rula Jebreal sul palco dell’Ariston. Le polemiche feroci, a causa di alcune parole della giornalista nel recente passato contro l’Italia (“paese di razzisti e fascisti”), avevano dapprima portato la Rai a fare un passo indietro sulla presenza della donna, salvo poi confermarla con l’annuncio ufficiale arrivato in conferenza stampa di martedì scorso.

GUARDA ANCHE - Chi è Rula Jebreal

L’attacco per le parole su Francesca Sofia Novello

Nel corso della conferenza un altro scivolone, però, ha punito il direttore artistico. Nel presentare le 10 donne che calcheranno il palco dell’Ariston al suo fianco nelle 5 serate, Amadeus ha dichiarato di aver scelto Francesca Sofia Novello per “la capacità di stare accanto a un grande uomo, Valentino Rossi, rimanendo un passo indietro”. Sui social, e non solo, sono impazzati polemiche ed attacchi al conduttore Rai, accusato di sessismo.

“Mi dispiace che sia stata interpretata malevolmente la mia frase, sono stato frainteso. Quel “passo indietro” si riferiva alla scelta di Francesca di stare fuori da riflettori che inevitabilmente sono puntati su un campione come Valentino. Un’altra ragazza avrebbe forse potuto “cavalcare” tanta popolarità e invece Francesca ha scelto di essere più discreta, di rimanere più defilata” si è difeso Amadeus.

(Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

Le parole del direttore artistico sono state seguite da quelle della giovane modella: “Purtroppo non credo che sia il passo avanti o indietro ad assicurare e a garantire il ruolo della donna. Mi fa ridere tutto questo tam tam, però fa parte del gioco”.

Ai microfoni dell’Ansa ha poi sottolineato: “Il Sanremo che ha immaginato Amadeus è incentrato sulla valorizzazione delle donne in tutte le diverse sfumature e sfaccettature".

Scontro Savino-Gregoraci, è caos

Ultimo polverone, in ordine di tempo, è quello venutosi a creare per l’esclusione di Elisabetta Gregoraci dalla conduzione de “L’Altro Festival”. Su Instagram la showgirl ha infatti annunciato di essere stata silurata da Nicola Savino, conduttore del programma, per “la presunta appartenenza politica alla Destra del mio ex marito, in quanto all’interno del format avrebbe già incluso comici sostenitori di Sinistra”.

“Sono basita e profondamente scossa per quanto accaduto anche perché non ho avuto la possibilità di difendermi poiché è stato fatto tutto alla mie spalle e sono stata trattata come nessuno dovrebbe mai essere trattato, calpestando la mia dignità di donna e di professionista” ha scritto la Gregoraci.

GUARDA ANCHE - Chi è Elisabetta Gregoraci

In sua difesa è corso proprio l’ex marito Briatore, che ha apostrofato poco carinamente il conduttore e deejay radiofonico.

Savino, nel corso di “Deejay chiama Italia” si è difeso: “Ho parlato al telefono con Elisabetta Gregoraci per rincuorarla di un malinteso, che non mi riguardava, ma non ho mai parlato di destra e sinistra perché io non discrimino mai nessuno. Non associo Flavio Briatore alla destra io, anzi è amico di Renzi...".

Quando Linus gli ricorda che lo stesso Briatore lo ha insultato, commentando il post dell'ex moglie, Savino risponde che "non fa niente", prima di concludere: "Questa cosa di destra e sinistra mi ha avvilito profondamente".

POTREBBE INTERESSARTI - 5 domande sul festival di Sanremo