Sassari, lite davanti a una scuola: muore nonno di 66 anni

Sassari, lite davanti a una scuola: muore nonno di 66 anni

Un uomo 66 anni di Sassari è morto in ospedale dopo due settimane di agonia. Il 3 marzo scorso aveva riportato un trauma alla testa dopo essere caduto durante le concitate fasi finali di una lite consumatasi all'uscita della scuola elementare di corso Trinità. La vittima era andato a prendere la nipotina dopo le lezioni quando è scoppiata una violenta discussione con i genitori di altri alunni.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, lite in coda alla Banca: cliente si infuria e inizia a sputare

Come anticipato dai quotidiani sardi nelle edizioni in edicola oggi, per il decesso dell'uomo è indagato un uomo di 35 anni con l'accusa di omicidio preterintenzionale. Secondo i riscontri degli investigatori, sarebbe stato lui a colpire il 66enne con un calcio, facendolo cadere a terra.

LEGGI ANCHE: Accoltella compagna dopo lite in casa a Milano: arrestato 33enne

Tutto era iniziato perché il nonno aveva strattonato e sgridato il nipote all'uscita della scuola. Era stato ripreso da alcuni genitori, e in seguito al battibecco era nata una lite. Tra i tanti intervenuti anche il 35enne ora indagato per quel modo violento con cui era intervenuto nella baruffa per difendere la sua fidanzata protagonista con altri della discussione con l'anziano.

GUARDA ANCHE - Cos’è il congedo parentale straordinario?