Scarlett Johansson e Disney: trovato un accordo dopo la denuncia della star

·1 minuto per la lettura

Scarlett Johansson e Disney hanno trovato un accordo dopo la denuncia presentata in estate dall’attrice.

A luglio, la star di «Avengers», interprete di Natasha Romanoff/Black Widow nei film Marvel sin dal 2010, aveva deciso di trascinare in tribunale la casa di produzione cinematografica per aver diffuso «Black Widow» in simultanea al cinema e sul canale Disney+.

Nel weekend di debutto nelle sale americane, la pellicola ha incassato 80 milioni di dollari (69 milioni di euro) e 60 milioni di dollari (51 milioni di euro) grazie allo streaming, diventando così la produzione Marvel con più incassi.

Secondo Scarlett, e in base al contratto da lei sottoscritto, il film sarebbe dovuto uscire esclusivamente al cinema.

L’attrice sosteneva che la nuova strategia le sarebbe costata milioni di dollari, poiché molti spettatori avrebbero preferito non recarsi in sala ma godersi il film dalla comodità delle loro case.

Molte star sono intervenute a sostegno della battaglia portata avanti dalla 36enne, tra cui Jamie Lee Curtis e Elizabeth Olsen.

Tuttavia, secondo l’Hollywood Reporter, Johansson e Disney hanno trovato un accordo, i cui dettagli rimangono al momento top secret.

«Sono felice di aver risolto le divergenze con Disney. Sono incredibilmente orgogliosa del lavoro che abbiamo portato avanti per anni, in cui si è instaurato un rapporto creativo con tutto il team. Non vedo l’ora di continuare la nostra collaborazione negli anni a venire», ha dichiarato l’attrice.

Anche il chairman dei Disney Studios, Alan Bergman, ha risposto con un comunicato: «Sono contento che siamo riusciti a trovare un punto d’incontro con Scarlett Johansson a proposito di Black Widow. Apprezziamo il contributo che ha dato all’Universo Marvel e non vediamo l’ora di lavorare con lei nei prossimi progetti, tra cui “Tower of Terror” della Disney».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli