Sci, il dramma di Mikaela Shiffrin: "Non ho più fiato"


(AP Photo/Giovanni Auletta)

Mikaela Shiffrin fatica a respirare. E' la stessa campionessa olimpica di sci a raccontarlo in un post su Instagram. Da quando ha perso improvvisamente suo padre meno di un mese fa, non si è più ripresa.

L'improvvisa morte del padre

E' il Corriere della Sera a raccontare il dramma della sportiva statunitense, due ori olimpici e tre Coppe del mondo. Jeff, suo papà e manager, 65 anni, è morto a causa di un incidente domestico. E' caduto dal tetto di casa e, trasportato in ospedale a Denver, in Colorado, si è spento il 3 febbraio scorso. Uno shock per ora insuperabile per Mikaela che da allora non è più riuscita a gareggiare.

LEGGI ANCHE: La nota del team Usa

Il dolore di Mikaela

“Sono rimasta senza fiato, sperando che un giorno respirerò di nuovo”, ha scritto la 24enne sui social, postando la sua foto insieme al papà. Per adesso, Mikaela resta in Colorado: oltre al dolore, deve affrontare i risvolti pratici e burocratici legati alla scomparsa del capo famiglia.

Il ritorno

Nel team Usa, c'è riserbo sul suo possibile ritorno in Coppa del mondo. L'invincibile Mikaela, prima di misurarsi di nuovo con le piste, deve vincere la sfida più difficile, accettare che papà Jeff non c'è più e forse l'unico modo per ritrovarlo è rimettersi gli sci ai piedi e tornare, più forte di prima.

GUARDA ANCHE: Le parole di Mikaela Shiffrin