Scoperto nuovo virus simile al Covid nei pipistrelli: è necessaria un'azione

@shutterstock

La pandemia non è ancora finita ma il mondo presto potrebbe dover fare i conti con un altro virus, aggressivo e molto simile a quello del Covid-19.

L'allarme arriva da un gruppo di ricercatori inglesi che hanno scoperto un virus in un pipistrello russo, molto simile al Coronavirus e resistente agli attuali vaccini, sviluppati e messi in campo per contrastare il Covid-19 e le sue varianti.

I ricercatori del Washington State University hanno spiegato che il nuovo virus si chiama Khosta-2 e appartiene alla stessa sottocategoria di Coronavirus, la Sarbecovirus.

È costituito da proteine spike che potrebbero infettare l'uomo. Data la sua resistenza agli anticorpi monoclonali e ai sieri sviluppati fino ad oggi come vaccini anti SARS-COV-2, potrebbe scatenare la malattia nell'essere umano.

Lo studio dei ricercatori è stato pubblicato sulla rivista PLos Pathogens accompagnato dalle dichiarazioni degli studiosi: "I nostri risultati evidenziano l'urgente necessità di continuare lo sviluppo di nuovi vaccini contro il Sarbecovirus a protezione più ampia".

Foto: Shutterstock


Allarme, il castello di Re Artù potrebbe crollare in mare. Tutta colpa del cambiamento climatico