Scritta "Qui ebrei": risposta social provocatoria del sindaco di Milano

The Mayer of Milan Giuseppe Sala during the press conference at Palazzo Marino in Milan for the presentation of the Music Week program in the presence of the mayor Beppe Sala and italian singer Levante. Milan (Italy), November 8th, 2019 (photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Dopo il vergognoso episodio di antisemitismo accaduto a Mondovì, in provincia di Cuneo dove sulla porta di casa di Aldo Rolfi, figlio di una partigiana deportata nel lager è comparsa la scritta "Juden hier" ("qui ci sono ebrei”), il sindaco di Milano Beppe Sala ha risposto via social con una provocazione.

Il primo cittadino milanese ha infatti deciso di appendere fuori dalla propria porta di casa un cartello con la scritta “Antifa Hier”, ovvero “qui vive un antifascista”.

Sala ha pubblicato la foto su Instagram e, sul social, ha scritto a corredo della foto: “Qui vivo io”.