Scrive sms al padre morto per anni, poi risponde un uomo: "Ho perso mia figlia, sei un angelo"

Nadia Boffa
I messaggi mandati da Chastity al padre (Photo: Facebook )

Per quattro anni ha continuato a scrivere sms al padre morto di tumore. Poi all’improvviso, dall’altra parte del telefono è arrivata una risposta, da un estraneo, che cinque anni fa ha visto morire sua figlia in un’incidente d’auto.

La storia è riportata dal Dailymail e la protagonista è Chastity Patterson, una ragazza 23enne di Newport, nel Regno Unito. È stata la stessa giovane a raccontare l’accaduto in un post sul suo profilo Facebook. “Ho scritto a mio padre tutti i giorni per gli scorsi quattro anni, così da tenerlo al corrente su come trascorro le mie giornate. Oggi mi è arrivato il segno che è tutto ok e che posso lasciarlo riposare in pace”, ha scritto la ragazza. 

Brad, questo il nome dell’estraneo che ha ricevuto i messaggi per quattro anni, ha ereditato il numero telefonico del padre di Chastity. Una prassi che è frequente negli Stati Uniti quando ci sono recapiti inattivi. L’uomo, dopo quattro anni, lo scorso giovedì, 24 ottobre, ha finalmente deciso di rispondere alla ragazza.

La giusta occasione per palesarsi gli si è presentata nel giorno del quarto anniversario della morte del padre di Chastity, celebrato dalla figlia con un messaggio colmo di affetto: “Sono passati quattro anni da quando ti ho perso — ha scritto Chastity — e non passa un singolo giorno senza che io non senta la tua mancanza. Ho battuto il cancro e non mi sono più ammalata: ti avevo promesso che mi sarei presa più cura di me stessa! Ho finito il college e mi sono laureata con il massimo dei voti! Mi sono innamorata e mi si è spezzato il cuore, ma ho sollevato la testa e sono diventata una donna ancora più forte. Ho perso tutti i miei amici e ho toccato il fondo, ma ho trovato qualcuno che è entrato nella mia vita e mi ha salvata! [...] Sto facendo tutto molto bene, saresti così orgoglioso della donna che sono diventata [...] Voglio solo dirti che ti amo e che mi manchi tantissimo”.

L’uomo dall’altra parte del telefono ha così risposto alla giovane. “Ciao tesoro, non sono tuo padre, ma ho ricevuto tutti i tuoi sms negli ultimi quattro anni. Attendo con ansia i tuoi messaggi mattutini e i tuoi aggiornamenti notturni. Mi chiamo Brad, ho perso mia figlia in un incidente d’auto nell’agosto 2014 e i tuoi messaggi mi hanno tenuto in vita”.

Brad ha poi affermato di considerare i messaggi della ragazza come “un messaggio di Dio” e ha spiegato di non aver risposto per tutti questi anni per la paura di spezzarle il cuore: ”È da tempo che mi sarebbe piaciuto risponderti, ma non volevo spezzarti il cuore. Sei una donna straordinaria e mi sarebbe piaciuto che mia figlia fosse diventata come te”.

L’estraneo ha poi ringraziato la ragazza perché i suoi messaggi l’hanno aiutato a sopravvivere al dolore: “Grazie per i tuoi aggiornamenti, mi ricordi ogni giorno che un Dio c’è, e che non è colpa sua se mia figlia se n’è andata. Lui mi ha dato te, il mio piccolo angelo [...] Mi dispiace che tu abbia dovuto passare tutto questo, ma se può farti sentire meglio, sono davvero orgoglioso di te!”

Condiviso da Chastity su Facebook, lo scambio di messaggi è diventato subito virale, ha collezionato più di 160 mila reazioni, 21 mila commenti e quasi 300 mila condivisioni da tutto il mondo. La ragazza tramite il social ha voluto ringraziare tutti coloro che si sono ritrovati nelle sue parole. “Vorrei ringraziare tutti per le parole gentili e per aver diffuso la mia storia. Non avrei mai immaginato che avrebbe ottenuto un riscontro del genere. Non ho condiviso il post per guadagnare, volevo solo che i miei amici e la mia famiglia sapessero che stavo bene e quest’anno non sarebbe stato difficile per me”, ha scritto la ragazza.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.