Se i bambini del quartiere Quartaccio fanno domande (scomode) a Elodie. E lei si presta

Di Anna Zucca
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

From ELLE

Elodie al Quartaccio, periferia nella terra di mezzo tra Viterbo e Roma, ci è cresciuta, ha fatto asilo, elementari, medie e liceo "che però non ho finito" e dopo talent show, hit nazionali e cover di giornali chissà se avrebbe pensato di tornarci per farsi intervistare dai bambini della zona uguali a lei prima che il suo sogno si realizzasse.

"Con chi eri fidanzata prima di Marracash?", "Hai mai rubato?", "Hai mai paura di apparire in pubblico?" i bambini, radunati nel parchetto di quartiere in una giornata di sole, vanno subito al sodo con Elodie e le pongono le domande che per un giornalista sarebbero scomode e un po' invadenti, ma che fatte con la curiosità creativa di un bambino permettono a Elodie di raccontarsi ancora più a fondo del solito. Menti acute, lingue che superano l'imbarazzo di trovarsi davanti a una pop star, facce sveglie e tutte diverse. Alcuni di loro sono i protagonisti del video della canzone Volo via parte della colonna sonora di Over the Moon - Il fantastico mondo di Lunaria, film d'animazione uscito il 23 ottobre.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

Un film che, come i cartoni che si rispettino e ci tengono incollati allo schermo, porta un messaggio chiaro: bisogna credere in se stessi, riuscire a immaginare un futuro diverso e saper accettare le pieghe impreviste della vita. A suggerirci tutto questo è la protagonista Fei Fei, una ragazzina che grazie alla sua passione per la scienza costruisce una navicella spaziale per andare sulla luna e provare la sua teoria. Una volta atterrata però, iniziano le sorprese e la vera scoperta. La regia è dell'animatore premio Oscar Glen Keane che abbiamo già visto dietro ai disegni di classici come Tarzan, Rapunzel e La Sirenetta.

E qui arriva Elodie, con la sua voce potente e le sue aspirazioni infuse nella colonna sonora, per dare coraggio ai bambini e ragazzi che guardano il film, immedesimandosi un po' in Fei Fei e nelle sue ambizioni. Così per il videoclip di Volo via (che si trova su YouTube) Elodie torna alla sua base aerospaziale, dove ha costruito la sua personalissima navicella per arrivare più vicina ai sogni, e coinvolge i suoi abitanti più giovani.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

Nel video Elodie e i ragazzi portano una luna gigante ad illuminare il parchetto di Quartaccio ed è nella stessa location che si svolge l'intervista (senza peli sulla lingua) fatta dai bambini. Quando un ragazzo dalla testa riccia e qualche anno più degli altri le chiede se avrebbe preferito crescere in qualsiasi altra parte del mondo lei risponde di no: "Nascere in un quartiere popolare mi ha insegnato che la vita è cruda e che c'è bisogno di essere molto concentrata su quello che vuoi fare, credere in qualcosa. Capire cosa puoi fare nella vita quando nasci in situazioni difficili è ancora più complicato, ma insegna molto".

E tra storie di quartiere, di bulli e di ansia da prestazione, Elodie si lascia andare ai suoi pensieri più profondi, ringraziando per le domande poste dai suoi intervistatori, anche per quelle all'apparenza più strane: "Raccontarsi ti dà la possibilità di sistemare le tue cose e di conoscere le altre persone. Se non hai paura di raccontare le tue cose ti senti più libero". E così come lei risponde a loro, i bambini insegnano qualcosa a lei, in uno scambio che aiuta a credere di più in se stessi e ad essere consapevoli delle proprie scelte future. L'intervista si conclude con un messaggio importante di uguaglianza, che probabilmente le nuove generazioni riusciranno a immagazzinare ancora meglio di noi: "Almeno sull'amore ognuno sceglie quello che vuole".