Se Jazmin Grimaldi prova a emulare l'allure eterna di nonna Grace Kelly

Di Monica Monnis
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Archive Photos - Getty Images
Photo credit: Archive Photos - Getty Images

From ELLE

Non si sono mai conosciute, ma a legarle una connessione speciale. Quando Jazmin Grimaldi è nata, nel 1992, nonna Grace Kelly era già scomparsa da 10 anni, ma non solo. La piccola Jazmin viveva a Palm Springs con mamma Tamara Rotolo (ex cameriera e oggi agente immobiliare ndr) e non aveva la minima idea di essere la figlia illegittima di Alberto di Monaco (e dunque cugina dei bellissimi e paparazzatissimi Charlotte, Pierre, Andrea). Il primo incontro con papà è nel 2006, a 14 anni, così come l'annuncio della sua esistenza al mondo intero (giusto dopo la morte di nonno Ranieri, alquanto allergico agli scandali a corte). "Anche se non ci siamo mai conosciute, sento spesso il calore del suo spirito e la sua guida intorno a me", scriveva su Instagram (prima di “ripulire” il suo profilo ndr) Jazmin, che in nonna Grace ha sempre riconosciuto la sua più grande ispirazione. E le immagini promozionali del suo nuovo singolo, One day at a time (guarda qui) ne sono l'ennesima conferma.

Giusto pochi giorni fa, Jazmin Grimaldi ha pubblicato il suo nuovo singolo, One day at a time, composta con il fidanzato Ian Mellencamp (nipote del famoso cantautore statunitense John Mellencamp, ex di Meg Ryan). Per il lancio della canzone ha preso una decisione drastica: cancellare il suo passato social (e quindi anche tutte le dediche di affetto e stima per papà Alberto e gli omaggi a nonna Grace) per dare pieno risalto alla sua nuova avventura. I messaggi in codice però sono arrivati in un battito di ciglio. Nella cover della canzone e nelle immagini promozionali, il richiamo al dna si è sentito forte e chiaro. Come sottolinea Hola!, il bikini bianco scelto da Miss Grimaldi con top incrociato e slip a vita alta è molto simile a quello indossato da Grace Kelly nel lontano 1955 per un servizio fotografico uscito sulla rivista Collier e riproposto nel novembre 2019 su Paris Match (vedi sotto). Semplice coincidenza? Praticamente impossibile.

Non è la prima volta che Jazmin rende omaggio a nonna Grace con cui condivide la passione per l'arte in tutte le sue sfumature, dal cinema (nel 2018 ha ottenuto un ruolo nella famosa serie tv prodotta da Amazon Prime, La fantastica signora Maisel) al teatro (nel 2015 ha debuttato sul palcoscenico del The Duplex, nel quartiere del Greenwich Village, dove hanno iniziato la loro carriera Woody Allen, Joan Rivers e Bárbara Streisand) passando per la musica. Lady Grimaldi, che tra l'altro è il "braccio" americano della Fondazione Principessa Grace di cui il padre è responsabile, continua a portare avanti l'eredità della sua indimenticabile grand-mère anche e soprattutto ispirandosi al suo glam infinito. Ed è in buona compagnia.