I segreti del pranzo di Natale firmato Luisa Spagnoli (ricette comprese)

Di Redazione Digital
·6 minuto per la lettura

From ELLE Decor

Se provassimo a rileggere Un canto di Natale di Charles Dickens ci accorgeremmo che il Natale è una festa semplice, fatta sì di luci, colori e doni, ma soprattutto di solidarietà umana, di sorriso e di senso di appartenenza, di ricordi e di sogni. E questo Natale che si avvicina, spogliato di un po’ di luccichii in eccesso, forse è l'occasione giusta per riportare alla luce la sua essenza: tempo da trascorrere con la propria famiglia. È questo lo spirito che ha animato Nicoletta Spagnoli, AD e presidente Luisa Spagnoli, nella scelta di aprire le porte della sua casa perugina poco prima delle feste per un pranzo di Natale da condividere con un piccolo gruppo di persone care.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

Messe in pausa le grandi feste con decine e decine di invitati e la voracità con cui consumavamo esperienze e spazi, nel 2020 abbiamo imparato il valore delle scelte e dei dettagli: ci siamo circondati di poche persone, quelle più care, abbiamo scoperto il nostro angolo preferito in casa e l’abbiamo arredato con cura, pianificato le uscite e guardato i quartieri in cui viviamo con occhi nuovi.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

E questo fil rouge accompagnerà anche il pranzo di Natale 2020, occasione per riscoprire piatti tradizionali come quelli realizzati da Nicoletta Spagnoli insieme allo chef varesino Roberto Valbuzzi: Tortelli in brodo di cappone e zafferano, Tacchino arrosto farcito con frutta secca accompagnato da zucca infornata e Panettone olive e cioccolato al bicchiere con crema al mascarpone soffiata.

“Mi piace la semplicità in cucina, sapori autentici e ricette tradizionali come i cappelletti che abbiamo preparato oggi” ci racconta Nicoletta. “Quest’anno più che mai ho scelto con Roberto un menu tradizionale ma con un tocco di estro, come il panettone speciale alle olive e cioccolato. Il tacchino non poteva mancare... per Natale è un grande classico, mi ricorda il Thanksgiving Americano che amavo festeggiare durante i miei studi a San Diego”.

A rendere speciali questi piatti, da condividere come fossero ricordi, è l’attenzione con cui scegliamo le decorazioni e la mise en place: “io ad esempio ho usato una tovaglia color corda di mia nonna” prosegue Nicoletta. “Il calore e l’atmosfera accogliente e famigliare può essere ricreato con delle candele posizionate sulla tavola. Si può osare poi con colori che si discostino dalla tradizione o come me optare per una tavola classica, ma mai rinunciando a un tocco personale”.

E se Natale è condivisione, non potevamo fare a meno di chiedere allo chef di condividere con noi le sue ricette. Eccole!

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

TORTELLI IN BRODO DI CAPPONE E ZAFFERANO.

Ingredienti:

(per i tortelli)

  • 400 g di farina “00”

  • 5 uova

  • 100 g di macinato misto (maiale/manzo)

  • 80 g di mortadella

  • 100 g di parmigiano

  • 20 g di burro

  • Noce moscata

  • Sale

  • Pepe

(per il brodo)

  • 1,5 Kg di cappone

  • 1 carota

  • 1 costa di sedano

  • 1 cipolla bionda

  • 1 busta di zafferano

  • Acqua

  • Spezie e aromi misti (ginepro, garofano, alloro ecc.)

Procedimento:

Preparare la pasta fresca: riunite in una ciotola la farina, fate un buco al centro ed aggiungete 4 uova. Iniziate a lavorare con una forchetta, poi passate sulla spianatoia e proseguite la lavorazione a mano fino ad ottenere un panetto morbido(se dovesse risultare necessario potrete aggiungere qualche goccio d'acqua all'impasto).Lasciate riposare in frigo per un paio d’ore.

Preparate il classico brodo di cappone. Pulite il cappone e tagliatelo in pezzi grossolani. Riunite in una pentola le verdure a pezzi, gli aromi, il cappone, una presa di sale e ricoprite con l'acqua. Mettete la pentola sul fuoco e portate ad ebollizione a fuoco vivace, poi abbassate la fiamma e fate sobbollire per un paio d'ore, schiumando durante la cottura.

Nel frattempo preparate i tortellini. Iniziate dal ripieno, fate rosolare la carne macinata in un noce di burro. Mettete in un mixer il parmigiano grattugiato, la carne rosolata, la mortadella a pezzi, l'uovo ed una grattugiata di noce moscata. Frullate tutto ottenendo una crema morbida. Ora preparate la sfoglia, tagliando un pezzo di pasta alla volta (e tenendo la rimanente chiusa nella pellicola per non farla asciugare) e stendetela con il mattarello o passatela ai rulli di una macchina per la pasta. Ottenuta una sfoglia di circa 0,5mm di spessore ritagliate dei quadrati di 4cm di lato. Mettete una pallina di ripieno al centro di ogni quadratino di pasta, poi richiudete il singolo quadratino dandogli la forma del tortellino. Quando il brodo è pronto scolatelo da carne e verdure, riportatelo a bollore, aggiungete lo zafferano e cuocetevi i tortellini. Serviteli ben caldi con una spolverizzata di parmigiano grattugiato.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

TACCHINO ARROSTO FARCITO CON FRUTTA SECCA ACCOMPAGNATO DA ZUCCA INFORNATA.

Ingredienti:

  • 1 tacchino piccolo

  • 350 g di frutta secca mista

  • 500 g di zucca

  • Olio E.V.O.

  • 1 bicchiere di vino bianco

  • Sale

  • Pepe

  • Erbe aromatiche miste

  • 2 coste di sedano

  • 3 carote

  • 1 cipolla bionda

Procedimento:

Tritate grossolanamente la frutta secca con le erbe aromatiche, quindi farcite internamente il tacchino con il trito ottenuto. Condite anche con un filo d’olio, sale e pepe e disponetelo in una teglia. Aggiungete il sedano, le carote e la cipolla (tagliate il tutto a pezzi grossi) all’interno della teglia ed infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 3-4 ore. A metà cottura bagnate col vino bianco. Preparate la zucca infornata. Sbucciate la zucca e tagliatela a cubetti di circa 2 cm di lato.

Conditela con olio, sale, pepe e rosmarino e infornate a 180°C per circa 20 minuti. Una volta pronto il tacchino, toglietelo dalla teglia, disponetelo su un piatto da portato e disponete la zucca attorno al tacchino.

Photo credit: Courtesy Photo
Photo credit: Courtesy Photo

PANETTONE OLIVE E CIOCCOLATO AL BICCHIERE CON CREMA AL MASCARPONE SOFFIATA.

Ingredienti:

  • 2 tuorli

  • 30 g di zucchero

  • 200 g di mascarpone

  • 150 ml di panna fresca

  • 1 foglio di colla di pesce

  • 2 fette di panettone olive e cioccolato tagliate spesse

Procedimento:

Iniziate sbattendo le uova con lo zucchero finché non otterrete un composto chiaro e spumoso. Aggiungete il mascarpone e lavorate per un paio di minuti. Mettete in ammollo in acqua fredda il foglio di gelatina, dopodiché scioglietelo in un pentolino con un paio di cucchiai di panna. Incorporate alla crema di mascarpone la panna e la gelatina sciolta. Mescolate il tutto e filtratelo in un colino. Versate il composto in un sifone da cucina e lasciate riposare in frigorifero per almeno una quindicina di minuti. Con l’aiuto di un coppapasta tondo formate dei dischi dalle fette di panettone. Piastrate i dischi di panettone in una padella ben calda ed adagiateli sul fondo del bicchiere. Prendete il sifone con la crema di mascarpone dal frigo ed aggiungete una carica di azoto. A questo punto, riempite i bicchieri con la crema al mascarpone e guarnite con delle briciole di panettone. Spolverate con zucchero a velo e servite.