Sentenza storica: "veganismo è come una religione"

foto Pixabay

Un tribunale del lavoro britannico ha stabilito che il veganismo etico è una credenza filosofica o una religione e come tale deve essere tutelata dalla legge.

Protagonista di un contenzioso, giunto al tribunale del lavoro di Norwich, tale Jordi Casamitjana. L'uomo ha dichiarato di essere stato licenziato dalla "League Against Cruel Sports" (un'organizzazione animalista che organizza campagne per fermare sport come la caccia alla volpe) per aver sollevato preoccupazioni sul fatto che il suo fondo pensione fosse investito in società coinvolte nella sperimentazione sugli animali.

VIDEO - Essere vegani, un credo religioso. Sentenza storica a Londra

Il 55enne londinese ha intentato una causa, sostenendo di essere stato licenziato a cause delle proprie convinzioni legate al veganismo etico, una filosofia che va oltre alla semplice dieta ma vuole escludere ogni forma di sfruttamento degli animali(per esempio non indossare indumenti di lana o pelle e non usare prodotti testati sugli animali).

Il giudice Robin Postle ha emesso una sentenza dichiarando che il veganismo etico è da considerarsi una convinzione filosofica e pertanto va protetto ai sensi dell'Equality Act 2010, il cui obiettivo è proteggere i cittadini da ogni forma di discriminazione.

LEGGI ANCHE: Come mangeremo nel 2020