Serena Rossi: «Torna Mina Settembre e niente sarà come prima»

Con l'inizio dell'autunno debutterà anche la seconda stagione di «Mina Settembre».

Dopo l'esordio record dello scorso anno - dove ha incassato 7 milioni di ascoltatori e il 25% di share - la serie tv sull'amata assistente sociale interpretata da Serena Rossi è ora in arrivo il 2 ottobre su Rai 1, affiancata dagli immancabili Giuseppe Zeno e Giorgio Pasotti.

«In un momento storico in cui il diverso ancora ci spaventa, c'è una persona come Mina che lo accoglie e non lo considera ultimo, mettendo da parte anche la propria vita. Credo che questo sia un messaggio fondamentale», racconta Serena Rossi all'Ansa, parlando della suo alter-ego, che lavora principalmente del Rione Sanità di Napoli, la cui storia è tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni.

Nelle nuove puntate, Mina deve destreggiarsi tra il lavoro e la vita privata. «Una donna dalle mille risorse, determinata, dedita al suo lavoro, che in questa seconda stagione della serie, in onda da domenica 2 ottobre su Rai1, mostrerà le sue fragilità e dovrà prendere delle decisioni nella sua vita sentimentale ma nulla è come sembra».

Oltre a riprendere le fila del triangolo amoroso che tutti vorrebbero vedere sbocciare, Mina accoglierà sul set tante new entry, fra cui Marisa Laurito che vestirà i panni della zia Rosa, la sorella di Olga (Marina Confalone), Antonia Liskova in quelli di Giulia Postiglione, l'analista alla quale l'infaticabile assistente si rivolgerà per risolvere i suoi problemi di cuore in mancanza di Irene, e Yari Gugliucci, nei panni di Luigi, un avvocato che porterà un po' di scompiglio.