Serie B, squadre in campo con un pallone rosso “speciale” contro la violenza sulle donne

La Lega Serie B, in concomitanza con il 25 novembre, Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, si schiera per contrastare quella che rappresenta sempre più un'inaccettabile piaga sociale. Per il secondo anno consecutivo, in collaborazione con lo sponsor tecnico Kappa, la Lega Serie B, in occasione della 14a giornata di campionato, intende sensibilizzare l'opinione pubblica contro il crimine più odioso.

Lo farà attraverso lo strumento cardine del gioco del calcio, il pallone, che abbandonerà il tradizionale colore blu per lasciare spazio al rosso, che caratterizza e rappresenta la lotta contro la violenza sulle donne. Per dare ancora più forza al messaggio, quest'anno scenderà in campo a fianco della Lega Serie B IFAD, agenzia dell'Onu che si occupa di lotta contro le ingiustizie sociali e la povertà nel mondo, e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno.

“La violenza sulle donne è un crimine intollerabile, che si combatte e si sconfigge attraverso un cambiamento culturale che ponga al centro rispetto, la ripresa dei valori e del crescere insieme, ciò che caratterizza nello sport il successo di squadra” Queste le parole del Presidente della Lega di Serie B, Mauro Balata.

“Di tali valori, la Lega Serie B, il Campionato degli Italiani, vuole essere il portavoce nelle famiglie, nelle scuole, nella comunità tutta, - conclude Balata - testimoniando simbolicamente con il pallone rosso il no alla violenza'.