Serie A, la classifica senza errori arbitrali dopo la 5ª giornata

Francesco Manno
·3 minuto per la lettura

Torna la Serie A e tornano anche la moviola, gli episodi controversi e le polemiche. Nella quinta giornata di campionato sono stati diversi gli episodi che hanno fatto storcere il naso a diverse squadre. Nell'analisi che vi proponiamo vengono considerati solo gli errori gravi ai fini del punteggio finale come rigori non concessi ma solari o quelli dati ma per cui non si ravvisa un reale intervento falloso. Le sviste arbitrali più importanti dunque. Ecco le moviole da Superscommesse.it.

GUARDA ANCHE - Chi è Zlatan Ibrahimovic?

MOVIOLA 5ª GIORNATA

  • SASSUOLO TORINO (3-3): Guida ha diretto tutto sommato bene la partita. Lascia più di qualche dubbio il mancato secondo giallo al centrale dei neroverdi Ferrari.

  • ATALANTA SAMPDORIA (1-3): partita contrassegnata da due episodi su tutti. Al minuto numero 42 viene assegnato un rigore alla Sampdoria per fallo di mano di Mojica. Calvarese assegna il penalty dopo essere stato richiamato al VAR. Più di qualche dubbio sul rigore assegnato all'Atalanta per un fallo di Keita su Zapata.

  • GENOA INTER (0-2): nulla da segnalare se non l'ottima prova di Massa aiutato anche dalla correttezza di tutti i calciatori in campo.

  • LAZIO BOLOGNA (2-1): Al minuto numero14, rete annullata a Svanberg per fallo di Schouten su Leiva. Il direttore di gara Irrati, dopo essere stato richiamato dal Var, decide di fermare il gioco. Nei minuti di recupero, contatto Soriano-Parola. Il Bologna chiede il rigore, l'arbitro lascia giustamente correre.

  • CAGLIARI CROTONE (4-2): Giusta l'espulsione per Cigarini. Inizialmente viene annullato il goal del 4-2 di Joao Padro per fuorigioco del brasiliano. Il direttore di gara giustamente cambia decisione perché il cagliaritano è tenuto in gioco da Rispoli.

  • PARMA SPEZIA (2-2): Mariani arbitra bene, Assegna giustamente il rigore a favore del Parma al minuto 91. Terzi ferma in modo irregolare Cornelius.

  • BENEVENTO NAPOLI (1-2): male Doveri. Lozano, lanciato in porta, viene steso da Foulon. Calcio di rigore netto, ma il direttore di gara lascia proseguire. Il Var Valeri non interviene.

  • FIORENTINA UDINESE (3-2): bravissimo Fourneau che gestisce nel migliore dei modi anche i cartellini.

  • JUVENTUS VERONA (1-1): diversi gli episodi da segnalare. Il direttore di gara annulla giustamente per fuorigioco le reti di Colley (Verona) e Morata (Juventus). L'arbitro lascia proseguire, e fa bene, su un presunto fallo di Lovato su Ramsey. Al minuto 73 è il Verona a chiedere un rigore dopo un contatto Danilo-Colley in area dei bianconeri. Pasqua, anche in questo caso, prende la decisione migliore.

AC Milan v AS Roma - Serie A | Emilio Andreoli/Getty Images
AC Milan v AS Roma - Serie A | Emilio Andreoli/Getty Images
  • MILAN ROMA (3-3): male Giacomelli. Il direttore di gara riesce a scontentare entrambe le squadre. Prima fischia un rigore alla Roma dopo un contatto in area dei rossoneri tra Bennacer e Pedro. In realtà è l'esterno della Roma a calpestare il piede del centrocampista algerino. Sul 2-2 al minuto 79, viene punito un presunto intervento di Mancini su Calhanoglu. In realtà l'ex Atalanta non tocca il turco. Il VAR, ancora una volta, non interviene.

Classifica Serie A (saldo punti dopo la 5ª giornata)

Legenda: Squadra, Punti Virtuali, Punti Reali, Saldo, Episodi a favore, Episodi contro.

Classifica senza errori arbitrali dopo la 5ª giornata di Serie A | Superscommesse.it
Classifica senza errori arbitrali dopo la 5ª giornata di Serie A | Superscommesse.it
  • * 3-0 a tavolino e 1 punto di penalizzazione per non aver disputato Juventus-Napoli del 4 ottobre in seguito alla positività al Covid-19 di Zielinski e Elmas.

  • ** Genoa-Torino rinviata al 4 novembre 2020.

GUARDA ANCHE - Chi è Lukaku?