Shampoo naturale: tutto ciò di cui la chioma ha bisogno

·1 minuto per la lettura

Tante di noi hanno già abbracciato creme, make-up e cosmetici formulati con ingredienti naturali per la pelle, ma anche la chioma vuole la sua parte.

E se non abbiamo mai provato lo shampoo naturale, tipicamente in forma solida come una saponetta, è arrivato il momento di farlo.

Il team di Cover Media ha chiesto alle sue esperte.

«Il problema con gli shampoo tradizionali è che contengono agenti sintetici chimici», ha dichiarato Diana Ziegler, co-fondatrice del brand Nereus London. «Le fragranze non sono naturali e questi prodotti sono pieni di SLS (laurilsolfato di sodio, ndr), solfati e parabeni. Gli SLS, per esempio, sono sostanze chimiche che privano i capelli di tutto, inclusi i loro oli naturali. All’apparenza è efficace, ma è una soluzione a breve termine. Il giorno dopo la chioma non ha un bell’aspetto, come se quello shampoo avesse lasciato residui e sostanze sintetiche sui capelli».

Proviamo allora uno shampoo naturale come quello al bergamotto di Nereus London, Australian Buddha Wood & Bergamot Shampoo, vegano, privo di SLS, senza parabeni né siliconi.

Altri ottimi prodotti solidi sono Faith in Nature Lemon & Tea Tree Shampoo e Rahua Hydration Shampoo.

«Ricordiamo che la transizione non avviene nel giro di un giorno», continua l’esperta. «E quando passiamo allo shampoo naturale i nostri capelli hanno bisogno di tempo. È un percorso diverso per tutti. A volte può richiedere settimane, ma per tante persone può trattarsi di mesi o addirittura un anno».

Gli shampoo solidi non impiegano plastica: sono perfetti dunque per la salvaguardia del nostro pianeta.