Simona Viceconte si toglie la vita: un anno fa il suicidio della sorella Maura

Maura Viceconte (Photo by Adam Davy/EMPICS via Getty Images)

Due sorelle si suicidano a un anno esatto di distanza l’una dall’altra, tutte e due senza lasciare un biglietto. E’ la drammatica storia di Maura e Simona Viceconte. Quest’ultima si è tolta la vita nello stesso modo di sua sorella Maura, campionessa italiana di maratona trovata morta il 19 febbraio 2019.

Con un foulard al collo, si è impiccata alla ringhiera delle scale del palazzo in cui viveva, a Teramo, dove si era trasferita dalla Valsusa insieme al marito bancario.

A trovarla è stata una vicina appena tornata a casa. Sulla vicenda indagano i carabinieri, mentre è stata disposta anche un’autopsia per verificare le condizioni di salute e lo stato clinico della donna.

TI POTREBBE INTERESSARE: Una maratona per le vittime di Alessandria

La morte di Maura Viceconte un anno fa

La morte di Maura, un anno fa, aveva lasciato tutti senza parole. A 51 anni, infatti, la campionessa si era impiccata all’albero del giardino di casa a Chiusa di San Michele (Torino).

Medaglia di bronzo agli Europei del 1998, aveva partecipato alle Olimpiadi di Sydney del 2000 e si era ritirata quattro anni dopo. Aveva anche superato una battaglia contro il cancro al seno.

TI POTREBBE INTERESSARE: Endemia, epidemia, pandemia, quali sono le differenze?