Simone Cristicchi: “Sanremo? Ero primo, la giuria mi ha messo 12°”

simone cristicchi

Il Festival di Sanremo 2019 è finito da qualche tempo, ma non accennano a placarsi le tante polemiche che ha sollevato durante la serata finale e adesso anche Simone Cristicchi ci mette del suo. Il cantante ha infatti rilasciato un’intervista amara in cui ha espresso tutto il suo disappunto sull’operato della giuria. In particolare modo della Giuria d’Onore, quella che è stata accusata anche da altri concorrenti del 69esimo Festival di Sanremo di aver ribaltato completamente il giudizio espresso dai telespettatori di Rai 1 tramite il loro televoto. Si dice che non si deve piangere sul latte versato, ma qui più si va avanti, più ci sono artisti che confermano di non essere d’accordo con la classifica.

Le parole di Simone Cristicchi

Intervistato dal quotidiano La Verità, Simone Cristicchi si è tolto finalmente qualche sassolino dalla scarpa in merito alla sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo. L’edizione del 2019 con Claudio Baglioni per la seconda volta come direttore artistico della kermesse musicale è stata più una polemica che un bello spettacolo. Lo stesso Cristicchi, che si è portato a casa l’ambitissimo Premio Sergio Endrigo per la miglior interpretazione, ha qualcosa da ridire su come si è chiusa la classifica.

A Sanremo il venerdì ero primo, poi sabato la Giuria d’Onore mi ha sbattuto al 12° posto“. Ecco cosa ha dichiarato Simone Cristicchi al quotidiano La Verità. A quanto pare, secondo il cantante, ma anche secondo molte altre campane, è stata proprio la Giuria d’Onore a voler coscientemente ribaltare quanto aveva deciso il pubblico a casa. Pare che anche il Presidente della Rai non sia stato contento di questa tipologia di votazione e del diverso peso che hanno avuto le tre giurie distinte, quindi per la settantesima edizione del Festival andrà rivisto tutto.

Problemi con la giuria a Sanremo

Sono stati in tanti a lamentarsi per l’operato della giuria di Sanremo 2019. Il vincitore è stato Mahmood. Peccato che a partire dal secondo posto, quello di Ultimo, fino ad andare sempre più in basso nella classifica sanremese, praticamente tutti si siano lamentati del piazzamento ottenuto. Non che fossero scontenti del posto. In tanti però hanno visto un notevole squilibrio tra il televoto e il risultato finale. Questo perché di mezzo c’è stato l’intervento della Giuria d’Onore.

Mahmood ha vinto e il suo pezzo sta andando molto bene. Tutta Italia canticchia ‘Soldi‘. Ultimo ha sollevato un polverone più finito, ha registrato video di protesta in cui spiega che il pubblico da casa ha votato, pagando. E questi voti sono stati conteggiati come il due di picche. Colpa della Giuria d’Onore, incompetente. Oddio, il presidente della Giuria d’Onore è Mauro Pagani, che non è esattamente un pivello in fatto di musica. Si potrebbe obiettare qualcosa magari sulla presenza di Joe Bastianich, Claudia Pandolfi, Elena Sofia Ricci e di qualche altro membro in quanto a preparazione e competenza musicale. Ormai comunque questo Festival è andato. Speriamo che per il prossimo si prendano in considerazione altri metodi di voto, ad esempio quello proposto da Amadeus.