Slipknot, il frontman Corey Taylor colpito dal Covid: «Sta meglio»

·1 minuto per la lettura

Il frontman degli Slipknot, Corey Taylor sta meglio dopo aver passato giorni terribili a causa del Covid-19.

Il cantante, che è stato molto esplicito nel promuovere le vaccinazioni e l'uso di mascherine durante la pandemia, ha pubblicato la notizia della sua diagnosi in un video condiviso sulla pagina Facebook in occasione dell'evento Astronomicon in Michigan venerdì 20 agosto.

«Vorrei avere notizie migliori. Mi sono svegliato oggi e sono risultato positivo, e sono molto, molto malato», ha detto nella clip. «Quindi non sarò in grado di farcela questo fine settimana. E sono assolutamente devastato. Mi dispiace così tanto... sono vaccinato, quindi non sono preoccupato. Ma di certo non vorrei diffonderlo a chiunque altro. Quindi, siate tutti al sicuro là fuori».

Ad aggiornare i fan ci ha pensato ieri la moglie Alicia Taylor.

«Volevo darvi un aggiornamento: Corey sta migliorando e ringrazia tutti per i dolci pensieri e i messaggi», ha scritto.

«Sono pronta a riportarlo a casa non appena sarà al sicuro, così posso prendermi cura di lui! (Per fortuna) non ha perso il senso del gusto o dell'olfatto, quindi gli mando stupide quantità di snack, polveri idratanti e deliziosi dessert. Le persone si comportano come se vaccinarsi equivalesse a firmare un accordo con il diavolo», ha replicato polemico il rocker il mese scorso.

«È stato così politicizzato e fuori controllo con queste dinamiche cospiratorie che le persone dimenticano che puoi trovare tutte le informazioni che desideri online per istruirti sui vaccini. Il fatto che (i vaccini) siano stati demonizzati, (a causa) di queste nodose teorie della cospirazione, ci fa capire perché le persone ne hanno paura: perché stanno ascoltando le persone sbagliate».

Gli Slipknot hanno annunciato su Twitter una serie di date europee in arene e festival, a partire da maggio 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli