Solfurafano, un antiossidante contro il diabete

·2 minuto per la lettura
broccoli diabete tipo 2
broccoli diabete tipo 2

I broccoli, oltre ad avere proprietà anticancerogene e antinvecchiamento, aiutano a combattere il diabete di tipo 2. Al loro interno è presente il solfurafano, un antiossidante che abbassa il livello di zuccheri nel sangue.

Broccoli e diabete di tipo 2: i benefici

Le proprietà dei broccoli sono davvero tante. Si tratta di un ortaggio che previene la comparsa del cancro e mantiene l’organismo giovane, grazie alla presenza di sali minerali.

Un nuovo studio scientifico, però, ha evidenziato come questi ortaggi siano in grado di tenere a bada il diabete di tipo 2, limitandone i suoi effetti.

Lo studio

Il diabete di tipo 2 è una delle patologie più diffuse al mondo e normalmente viene contrastato con la metformina, un farmaco che però non è adatto a tutti i pazienti. La terapia, infatti, può causare dei danni al fegato e ai reni e il 15% dei diabetici non la assume per questo motivo.

I ricercatori dell’Università di Guthenburg, perciò, hanno studiato un percorso terapeutico alternativo per contrastare il diabete. Esaminando i composti che possono potenzialmente invertire la malattia, hanno individuato il solfurafano, un antiossidante che si trova proprio nei broccoli.

Dopo averlo somministrato a 97 pazienti volontari affetti da diabete di tipo 2 per un periodo di dodici settimane, i ricercatori son giunti alla conclusione che proprio il solfurafano può aiutare a limitare il diabete.

Infatti il solfurafano è un prezioso antiossidante, dato che riduce la produzione di glucosio da parte delle cellule epatiche quasi del 10% e abbassa i livelli di emoglobina glicata nei pazienti obesi.

Effetti e quantità

Gli effetti di questo composto, quindi, sono potenzialmente gli stessi del classico farmaco per il diabete, con un rischio minore per la salute dei pazienti.

Tuttavia, le dosi di solfurafano somministrate ai pazienti per ottenere questi risultati sono state di cento volte superiori rispetto a quelle contenute naturalmente nei broccoli. Per ottenere la stessa quantità e gli stessi benefici, quindi, sarebbe necessario mangiare 5 kg di broccoli al giorno, decisamente troppi.

Il consiglio per chi è affetto da diabete, quindi, è quello di inserire gli ortaggi all’interno di una dieta bilanciata e di consumarne il più possibile per prevenire e combattere il diabete di tipo 2.