Sondaggi: vola la Meloni, sale il gradimento per Conte

Giorgia Meloni (AP Photo/Riccardo De Luca)

Giorgia Meloni vola nei sondaggi, mentre continua a crescere l’indice di gradimento del governo Conte. E' quanto emerge dal sondaggio Ipsos pubblicato sul "Corriere della Sera".

Fratelli d’Italia segna una crescita dell'1,7% toccando il 18%: si tratta del miglior risultato di sempre nei sondaggi per il partito guidato dalla Meloni, che si attesta come quarto partito, tallonando i 5 Stelle.

GUARDA ANCHE: Mef, Giorgia Meloni risponde a Conte

La Lega di Matteo Salvini, nonostante il calo di quasi un punto percentuale (-0,9%), si attesta comunque come il primo partito con un indice del 23,1%.

GUARDA ANCHE: Salvini: "Ci prestano i soldi se torniamo alla Fornero"

Il Pd, secondo i dati Ipsos, cala anch'esso dello -0,8% mantenendo il secondo gradino del podio al 19,6% (stessi valori di fine febbraio).

VIDEO - Zingaretti "In Europa vinta battaglia contro i sovranisti"

Al terzo posto si colloca il M5S con il 18,9%, che registra un incremento del 0,9%.

Segue Forza Italia con il 6,9% (-0,3%). In coda - riporta il Corriere - "quattro forze politiche con valori compresi tra 2,5% e 2,9%: si tratta di Sinistra Italiana-Articolo uno con il 2,9% (+0,6%) alla pari con Europa Verde (+1%), Azione (-0,3%) e Italia Viva (-0,4%) entrambe con il 2,5%".

Si registra inoltre - fa notare il quotidiano milanese - "una significativa riduzione (-3,9%) dell’area grigia costituita da astensionisti e indecisi che ritorna al di sotto del 40%".

GUARDA ANCHE: Conte: "Con 209 miliardi possiamo ripartire"

Per quanto riguarda l'esecutivo guidato da Conte, l’intesa raggiunta sul Recovery Fund al Consiglio europeo sembra aver portato beneficio all'esecutivo in termini di consenso: "L’indice di gradimento - secondo i dati Ipsos - fa segnare un aumento di 4 punti, passando da 57 a 61, il livello più elevato del Conte bis. Anche il gradimento del premier fa segnare un aumento passando da 63 a 65, avvicinandosi al picco di 66 raggiunto in aprile, nel pieno dell’emergenza sanitaria".