Sonia Bruganelli: shopping privato post orario di chiusura

sonia bruganelli

Sonia Bruganelli, attraverso il suo profilo Instagram, ha mostrato ai fan una delle sue tante sessioni di shopping. Nulla di diverso sal solito, se non fosse per l’orario. La moglie di Paolo Bonolis, infatti, ha avuto l’onore di avere tutto per lei il negozio Louis Vuitton di Roma centro. Neanche a dirlo, piovono critiche.

Sonia Bruganelli: shopping privato

Sonia Bruganelli ha deciso di mostrare ai follower un momento di shopping davvero esclusivo. La moglie di Paolo Bonolis, l’amica Laura Cremaschi e altri due uomini si sono concessi una sessione di spese folli all’interno del negozio monomarca di Louis Vuitton di Roma. Lo shop in questione non è quello de La Rinascente che chiude alle 22:00, ma quello in centro che, per le persone normali, abbassa le serrande alle 19:30. Ad aver sconcertato i fan è proprio l’orario, visto che Sonia e i suoi amici hanno avuto la possibilità di acquistare ciò che volevano dopo il normale orario di chiusura. Non solo, la spesa dell’allegra combriccola è stata accompagnata anche da un buon bicchiere di champagne. Un vero e proprio shopping privato, in un negozio tutto per loro, con tanto di bollicine ad allietare la serata: un sogno. O meglio, rimarrà tale per milioni di persone comuni, ma non per la Bruganelli. La moglie di Bonolis, piuttosto che tenere questo momento per sé, ha scelto di condividerlo con i fan. Sia attraverso il suo profilo Instagram che tramite quello degli amici, i quattro hanno mostrato ai comuni mortali come ci si sente nel fare spese in una boutique di lusso dopo l’orario di chiusura.

La reazione dei fan

Sonia, oltre alle Stories, ha postato un video che mostra la bellezza dello shop di Louis Vuitton di Roma. A didascalia ha scritto: “Il mio solo modo di fare shopping”, con tanto di hashtag ‘orario improbabile’. Ovviamente, la sua condivisione ha creato una certa polemica. Tra i tanti commenti che il suo filmato ha ricevuto si legge: “Sei una bullona come sempre. Giustamente, come dici non sei tu che puoi cambiare il paese però un po’ di riguardo per chi non ha di che mangiare e non arriva alla fine del mese… non ostentare il tuo benessere a queste persone, fai la ricca in sordina e goditi ciò che hai” oppure “Penso che gli operai dell’Ilva si divertiranno a vedere le tue stories.. brava Sonie’” o ancora “È proprio vero: più avete i soldi e più siete capre… fai la fi*a e poi scrivi LUISVUITTON invece di LOUISVUITTON”. Insomma, sono molti quelli che si sono scagliati contro la Bruganelli, ma ce ne sono anche altri che l’hanno ringraziata questa condivisione ‘extra lusso’.