Sospesa maestra: schiaffeggiava e gridava "maiali" ai bimbi

Insultava i bambini urlandogli contro "Maiali!", li strattonava, li prendeva per le orecchie schiaffeggiandoli e colpiva la cattedra con una bacchetta "al grido di 'ordine e disciplina’". Un'insegnante 64enne è stata interdetta dall'esercitare l'attività per sei mesi in una scuola materna. L'Istituto in questione è il "Greco" del rione San Pardo di Matera, dove sono state installate telecamere che hanno documentato i maltrattamenti su almeno sette dei 16 bambini della classe in cui la donna insegnava.

LEGGI ANCHE: Varese, maestra sospesa faceva sesso all'asilo

Gli accertamenti sono cominciati dopo che il comportamento di alcuni bambini a casa ha destato sospetti nei loro genitori che si sono rivolti alla dirigente della scuola. Dopo è stata presentata una denuncia ed è intervenuta la Polizia.

GUARDA ANCHE: Maltrattamenti in un asilo del piacentino, 3 arresti

I maltrattamenti subiti dai piccoli hanno minato la loro integrità psico-fisica al punto che a casa, con i parenti, manifestavano comportamenti anomali: alcuni si proteggevano istintivamente il viso con le mani dopo che i genitori provavano ad avvicinarsi per dargli una carezza o un bacio. Altri bambini erano talmente intimoriti che, se a casa vedevano a terra delle gocce di acqua, si affrettavano ad asciugare, per paura delle conseguenze.

LEGGI ANCHE: Maestra condannata a Roma: “Se dite male di me, demonio vi prenderà”

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, sulla base delle registrazioni nel periodo compreso fra novembre e dicembre dello scorso anno, la donna è responsabile del reato di maltrattamenti, aggravato dall'aver commesso il fatto nei confronti di minori. Talvolta i piccoli venivano costretti a stare con la faccia verso il muro e colpiti più volte, anche "con schiaffi a due mani".