Spazzolini: come invogliare il bambino a lavarsi i denti scegliendo quello giusto

·3 minuto per la lettura
come scegliere spazzolino per bambini
come scegliere spazzolino per bambini

Scegliere lo spazzolino per bambini è importante per la salute dei loro denti e gengive. Anche i piccoli, infatti, devono imparare l’importanza di una corretta igiene orale al fine di mantenere questa buona abitudine da adulti. Ma per fare ciò è bene sapere come scegliere i giusti spazzolini da denti per bambini, reperibili sotto forma di varie tipologie e colori.

Come scegliere lo spazzolino da denti per bambini

La scelta di uno spazzolino per bambini deve essere fatta in base ad alcuni parametri specifici al fine di fornire al piccolo uno strumento divertente ed efficace. Ovviamente, bisogna minimizzare il rischio di danneggiare i denti e le gengive. Sul mercato esistono tante tipologie di spazzolini per bambini e questo porta molti genitori ad avere difficoltà nella scelta. In realtà, optare per lo spazzolino giusto è molto più facile di quanto si pensi.

Innanzitutto, lo spazzolino deve essere pratico e maneggevole. Se risulta essere estremamente ergonomico, incentiverà il piccolo al lavaggio dei denti. L’efficacia è l’aspetto principale, soprattutto per i bambini più svogliati che non vogliono lavarsi i denti. Un buon spazzolino da denti per bambini deve dunque garantire un utilizzo semplice, autonomo ed intuitivo. Il piccolo deve riuscire ad impugnarlo con semplicità e svolgere il lavaggio in modo efficiente rimuovendo placca e tartaro.

Spazzolini per bambini: quali caratteristiche devono avere

Per incentivare i piccoli a lavare i denti e svolgere questa procedura in totale autonomia senza farsi male, gli spazzolini per bambini devono possedere delle caratteristiche specifiche:

  • le setole devono essere morbide, non devono graffiare denti o gengive ma devono favorire una pulizia delicata senza tagli o traumi;

  • la testina svolge un ruolo altrettanto importante: la bocca di un bambino è piccola, perciò necessita di uno spazzolino di dimensioni ridotte in grado di raggiungere anche le parti più nascoste;

  • il manico è essenziale per garantire al piccolo comodità e praticità, pertanto deve essere antiscivolo e adattarsi perfettamente alle manine dei bambini.

Se il bambino è molto piccolo si può anche ricorrere ad un altro prodotto molto funzionale in grado di abituarlo al lavaggio dei denti già nei primi anni di vita. Si tratta degli spazzolini da dito, che possono essere utilizzati comodamente con le dita poiché privi di manico. Sono prodotti ottimali poiché garantiscono un’accurata pulizia delle gengive e dei primi dentini.

I colori e le fantasie degli spazzolini

Un aspetto da non trascurare è il colore e la forma dello spazzolino da denti per bambini, poiché potrebbe invogliarlo a lavare i denti e vivere questo momento con divertimento. In commercio ne esistono di tutti i tipi, ad esempio una buona idea è quella di reperire uno spazzolino da denti raffigurante suo personaggio preferito dei cartoni animati.

Ad ogni modo è preferibile optare sempre per colori accesi e vivaci in grado di stuzzicare il suo interesse: esistono anche tanti simpatici spazzolini raffiguranti animaletti o personaggi dei giochi. Dunque anche la pulizia dei denti apparirà agli occhi del bambino come un’allettante avventura.

Spazzolino da denti: elettrico o manuale

Scegliere uno spazzolino per bambini elettrico o manuale apporta vantaggi e svantaggi in entrambi i casi. Uno spazzolino elettrico risulta estremamente comodo da usare ma non svolgendo lo strofinamento dei denti, il piccolo potrebbe non imparare in modo corretto questa buona abitudine per ottenere un’igiene ottimale. Nel caso invece di uno spazzolino manuale per bambini, questo prodotto richiede maggiore sforzo ed è più delicato, dunque è importante che il piccolo impari bene come utilizzarlo al fine di raggiungere anche le aree più difficili del cavo orale.