Sposi “tirchi” prenotano ristorante senza avvisare che era il loro pranzo di matrimonio

(Getty Images)
(Getty Images)

Una storia davvero incredibile raccontata nelle scorse ore in anteprima da Il Messaggero: il giornale ha raccontato infatti la vicenda di una coppia di sposi che hanno cercato di fare i “furbetti”, risparmiando sul matrimonio o per essere più precisi sul pranzo post cerimonia.

Un ristorante sull’Appia, qualche giorno fa, ha ricevuto una richiesta banale solo in apparenza: una coppia ha fatto una prenotazione, tralasciando un “piccolo” dettaglio, ovvero che moglie e marito erano appena convolati a nozze e che quello sarebbe stato un vero e proprio pranzo di matrimonio.

Cos’è successo

I due non volevano una celebrazione in grande stile, ma solo per pochi parenti. Tuttavia, tutti i ristoranti che avevano contattato avevano proposto ai due prezzi troppo alti, proprio in considerazione del fatto che avevano anticipato ai ristoratori che si sarebbero recati nel loro locale per festeggiare le nozze.

La coppia di ragazzi, allora, ha deciso di prenotare il ristorante sull’Appia per una ventina di persone: quando i due sono arrivati vestiti in abito matrimoniale, il ristorante li ha accolti in malo modo.

“Avreste dovuto avvisarmi” avrebbe dichiarato il titolare, mentre i due neo sposi avrebbero risposto: “Ma avremmo speso troppo”.

Stando a quanto racconta Il Messaggero, il problema del ristorante non sarebbe nemmeno stato il prezzo. Il ristoratore proprietario avrebbe voluto dedicare all’evento lo spazio che si meritava: inoltre, si sarebbe preoccupato del fatto che una tale quantità di persone in festa avrebbe potuto disturbare gli altri commensali.

C’è però stato un lieto fine: il ristoratore, un po’ contrariato, ha accettato di accogliere i due sposi nel suo locale, e i due hanno così potuto festeggiare il giorno più bello della loro vita.