Storia del Bulgari Bulgari, l'orologio della maison romana nato per caso

Di Ilenia Carlesimo
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Cour Bulgari/ Credit Duccio Brachi
Photo credit: Cour Bulgari/ Credit Duccio Brachi

From Harper's BAZAAR

E pensare che non era stato nemmeno pensato per la vendita. Eppure negli ultimi quarant'anni ne ha fatta di strada l'orologio Bulgari Bulgari, vestendo i polsi di uomini e donne di tutto il mondo. Era il 1975, infatti, quando la maison romana - nata nel 1884 da un'idea dell'argentiere greco Sotirio Bulgari - introduceva per la prima volta un orologio con il suo logo: un'edizione limitata, con una cassa in oro giallo impreziosita dalle iscrizioni “Bvlgari” e “Roma” incise sulla lunetta, non da mettere sul mercato ma da regalare a Natale ai cento migliori clienti del marchio.

Photo credit: Antonio Barrella
Photo credit: Antonio Barrella

Da lì, un successo inaspettato e, grazie al semplice passaparola, la richiesta da parte di molti di quel segnatempo così particolare. Per la sua tiratura limitata che scaturiva interesse, certo, ma soprattutto per il suo design fortemente emblematico. Con il logo in primo piano sulla lunetta, la combinazione inaspettata di una classica cassa rotonda in oro giallo con un quadrante digitale, e la corda intrecciata con finiture in pelle ispirate agli antichi accessori romani, l'orologio celebrava il profondo legame della maison con Roma, sua città natale, ma soprattutto rappresentava tutta la creatività, l'audacia e il carattere di Bulgari.

Apparso al polso di quella ristretta cerchia di persone che lo aveva ricevuto in regalo, diventa oggetto del desiderio di tante altre. Così, di fronte alle richieste di clienti di ogni nazionalità, la maison decide di estendere la sua produzione dotando la prima serie di un quadrante più tradizionale a due lancette.

È il 1977 e nasce la prima collezione Bulgari Bulgari, naturale evoluzione dell'orologio Bulgari Roma, che con successo traghetta il marchio nel mondo dell'orologeria. A fare la differenza, un design originale, profondamente legato alla storia del brand e alle sue origini romane, che cita l'architettura e l'arte italiana. Dalla geometria della cassa cilindrica, che ricorda le colonne dei monumenti dell’antica Roma, fino alla lunetta, ispirata alle monete in cui il nome dell’imperatore era inciso all’esterno lasciando il centro libero per il suo ritratto.

Photo credit: Courtesy photo
Photo credit: Courtesy photo

Un orologio, con il tempo diventato uno dei simboli del marchio stesso, che nel corso degli anni ha subito lievi modifiche, mantenendo sempre i tratti estetici fondamentali, ed è stato declinato in diverse varianti sia per l'uomo che per la donna.

Come il Bulgari Bulgari Cities Special Edition 2020, dedicato a lui e ispirato a diverse capitali internazionali, o i due recenti modelli femminili con cassa in acciaio da 33 mm e quadrante, verde o antracite, con finiture soleil. Naturalmente, tutti con il doppio logo inciso sulla cassa: un dettaglio che, oggi come allora, è un ponte tra passato e presente, tradizione e creatività.