Superman è bisessuale nel nuovo fumetto della DC Comics

·1 minuto per la lettura

La DC Comics ha confermato: nel prossimo fumetto dedicato a Superman, il giovane Kent frequenterà Jay Nakamura, di professione giornalista.

L’edizione inedita, intitolata "Superman: Son of Kal-El”, uscirà il 9 novembre, sancendo così la bisessualità dell’iconico supereroe.

L'attuale Superman è Jon Kent, figlio di Clark Kent e Lois Lane.

Jon è l'ultimo personaggio a uscire allo scoperto come bisessuale dopo il coming out di Robin, alias Tim Drake, in “Batman: Leggende urbane”.

E proprio come papà Clark, che frequentava la giornalista Lois Lane, anche Jon intreccia una relazione sentimentale con un giornalista, l'amico del college Jay Nakamura.

«Ho sempre detto che tutti hanno bisogno di eroi e tutti meritano di vedere se stessi rappresentati nei loro eroi e sono molto grato che DC e Warner Bros. condividano questa idea», ha detto lo scrittore Tom Taylor al The Hollywood Reporter.

«Il simbolo di Superman è sempre stato sinonimo di speranza, verità e giustizia. Oggi quel simbolo rappresenta qualcosa di più. Oggi più persone possono riconoscersi nel supereroe più potente dei fumetti».

Lo chief creative officer ed editore della DC, Jim Lee ha espresso un’opinione simile al collega.

«Non potremmo essere più orgogliosi di raccontare questa importante storia di Tom Taylor e John Timms. Parliamo molto del potere del DC Multiverse nella nostra narrazione e questo è un altro incredibile esempio. Possiamo avere Jon Kent che esplora la sua identità nei fumetti così come Jon Kent che impara i segreti della sua famiglia in TV su Superman e Lois. Convivono nei loro mondi e tempi, e i nostri fan possono godersi entrambi contemporaneamente».

In primavera, anche la Marvel ha introdotto il nuovo personaggio Aaron Fischer, ovvero un nuovo supereroe LGBTQ+.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli