Svizzera: pista da sci più ripida d’Europa, tutte le info

Svizzera piste da sci

Conosci la pista da sci più ripida della Svizzera? Scopriamo quali sono e dove si trovano. In Svizzera si possono praticare tantissimi sport tradizionali o le novità come il fatbiking sulle piste di Gstaad. Tra le sue maestose montagne e la vita all’aria aperta, la Svizzera ha davvero tanto da offrire, soprattutto per gli appassionati del più popolare sport invernale.

Svizzera: pista da sci più ripida

La Svizzera è perfetta per praticare gli sport invernali. Per tale motivo sono stati costruite tantissime stazioni sciistiche che attirano ogni anno migliaia di turisti, sportivi e appassionati. Questa nazione condivide con i Paesi confinanti alcune delle più importanti piste d’Europa. Sono tanti, infatti, i comprensori sciistici del territorio che interessano anche Francia, Italia e Austria.

Ma qual è la pista più ripida? Scopriamolo subito.

svizzera sci

Swiss Wall – Il muro svizzero

La pista più ripida è la Swiss Wall, anche conosciuta come il “muro svizzero”. Questa fa parte del comprensorio sciistico Portes du Soleil, ad Avoriaz in direzione di Champéry-les-Crosets, al confine tra Francia e Svizzera.

Si tratta di una pista, o meglio, un intero pendio non battuto, lasciato all’abilità degli sciatori che lo percorrono. Il fondo è segnato da alte gobbe create dagli sciatori. Queste gobbe, talvolta, arrivano a superare il metro di altezza.

La sua difficoltà la rende una pista accessibile sono a chi ha una buona forma fisica. Lo spazio a disposizione è molto ampio, dal momento che non vi sono particolari ostacoli fisici a destra della seggiovia Chavanette. Invece, alla sinistra dell’impianto bisogna prestare attenzione alla linea di rocce che sbarra il percorso.

La parte iniziale della pista ha una pendenza di circa il 40% , caratterizzata da enormi gobbe che in caso di poca neve o neve ghiacciata sono molto pericolose ed adatte a sciatori esperti. La pista può essere raggiunta sia dal versante svizzero dalle località sciistiche di Les Crosets and Champéry, che dal versante francese dalle piste di Avoriaz-Morzine.

I numeri della pista

Con una pendenza di oltre 50 gradi, il Pas de Chavanette è uno dei pendii più ripidi ma anche pericolosi del mondo. Conta ben 900 metri di dislivello complessivo con una quota di partenza a 2150 m di altitudine.

La quota di arrivo, invece, è di 1830 metri. Copre, quindi, un dislivello di ben 320 metri. La lunghezza complessiva della pista è di un chilometro. La pista, secondo la classificazione svizzera, è di tipo “orange”, ovvero al di là della pista nera, ed è una gobba unica dall’inizio alla fine.