Sylvester Stallone Vs Ivan Drago: «Mi hanno portato in terapia intensiva»

·1 minuto per la lettura

Sylvester Stallone è stato trasportato in terapia intensiva dopo aver filmato una scena di combattimento con Dolph Lundgren, alias Ivan Drago.

Lo racconta l’attore 75enne nel documentario pubblicato sul suo canale YouTube il mese scorso, dove ricorda il terribile incontro con l’avversario sul set di Rocky IV.

«La prima cosa che abbiamo girato (era) il mio ingresso, il suo ingresso e le presentazioni. Poi mi sono davvero ferito durante il combattimento e ho dovuto essere trasportato in terapia intensiva in California dal Canada», ha ricordato Stallone. 

«Beh, mi ha polverizzato», ha continuato il candidato all'Oscar. 

«E non l'ho sentito in quel momento, ma più tardi quella notte il mio cuore ha iniziato a gonfiarsi. La mia pressione sanguigna è salita a 260 e stavo per parlare con gli angeli. Il ricordo successivo che ho è il volo di emergenza a bassa quota. Mi sono trovato in terapia intensiva circondato da suore e poi sono dovuto tornare indietro e finire il combattimento».

Per le ferite riportate, Stallone è rimasto in ospedale quattro giorni prima di tornare sul set. 

Nonostante la batosta, il pugno quasi fatale è stato tagliato in fase di montaggio.

VIDEO - Stallone, video virale con Terminator e Ivan Drago

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli