Tè matcha: benefici e controindicazioni

·2 minuto per la lettura
tè matcha
tè matcha

Il tè matcha è un tè verde originario del Giappone molto apprezzato anche in Occidente, per via del suo gusto e le sue proprietà benefiche. Scopriamolo insieme.

Proprietà del tè matcha

Il tè matcha contiene molte sostanze benefiche per l’organismo. Esso è ricco di fibre e proteine, ma anche di minerali come potassio, magnesio, ferro e calcio. Non solo, il tè matcha contiene anche diverse vitamine, come la vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C e vitamina E.

Sono proprio tutte queste sostanze che rendono il tè un concentrato di benessere. Vediamo insieme quali sono i benefici della bevanda.

Benefici del tè matcha

Il tè matcha apporta molti benefici al nostro organismo. La bevanda è conosciuta soprattutto per le sue proprietà antiossidanti date dalle catechine, che proteggono l’organismo dall’invecchiamento e dalle malattie croniche.

Gli antiossidanti e i polifenoli contenuti in questa varietà di tè verde rinforzano il sistema immunitario, proteggendoci dai malanni di stagione.

Il tè matcha è in grado di favorire la termogenesi, accelerando il metabolismo e bruciando i grassi molto più velocemente. Si può dire, quindi, che la bevanda aiuta a restare in forma.

La bevanda, grazie alla presenza di teanina, aumenta la concentrazione e la memoria, perché favorisce la produzione di dopamina e serotonina nel cervello. La teanina, inoltre, migliora l’umore, rendendoci calmi e allegri. Non solo, il tè matcha contiene elevate quantità di caffeina, che aiutano a contrastare la stanchezza fisica donando energia e vitalità.

Il tè matcha è anche drenante e disintossicante, perché contiene elevate quantità di clorofilla che favorisce il drenaggio dei liquidi.

Infine, gli antiossidanti contenuti nel tè matcha sono dei potenti anti-age, che prevengono la comparsa di rughe e segni del tempo e proteggono l’epidermide dai danni causati dai raggi UV.

Controindicazioni del tè matcha

Il tè matcha presenta alcune controindicazioni. Essendo un energizzante naturale, non deve essere consumato insieme ad altre bevande con le stesse caratteristiche. Non va assunto in contemporanea con medicinali o integratori che contengono sostanze con esso contrastanti ed è sconsigliato in gravidanza.

Infine, il tè matcha può provocare disturbi gastrointestinali, insonnia, agitazione, tremori e palpitazioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli