Taranto: case a 1 euro nell'Isola Madre

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Città vecchia Taranto (foto Instagram)
Città vecchia Taranto (foto Instagram)

Case in vendita a 1 euro per ripopolare la città vecchia: l’idea per portare nuovi abitanti nell'Isola Madre di Taranto è venuta al Comune del capoluogo pugliese. Fino al 20 novembre imprese, agenzie, società o cittadini hanno tempo per presentare le loro domande sul sito in cui è stato pubblicato il bando pubblico per l’alienazione di sette edifici “inutilizzati o sottoutilizzati”.

GUARDA ANCHE: Diodato: ''In ogni mia canzone c’è Taranto''

"Un euro è un contributo simbolico per un obiettivo epocale: ripopolare dopo decenni la Città Vecchia, la nostra Isola Madre", ha dichiarato il sindaco di Taranto, Rinaldi Melucci.

LEGGI ANCHE: Covid, in Puglia obbligo di mascherina in discoteche all'aperto

Sarà stilata una graduatoria delle proposte che saranno valutate "secondo tre parametri principali: ecosostenibilità, destinazione progettuale e contratto di sponsorizzazione. Gli aggiudicatari avranno un anno di tempo per avviare il cantiere", fanno sapere dal Comune.

GUARDA ANCHE: Coronavirus, Emiliano "Intensificare controlli in spiagge e Movida"

L'Isola Madre, fondata nel 706 a.C. ma forse risalente all'età del bronzo, venne distrutta dai Saraceni più di un millennio dopo. La ricostruzione ad opera dell'imperatore bizantino, Niceforo II Foca, venne portata avanti da architetti greci che pensarono a vicoli strettissimi a scopo difensivo.