Tea tree oil: rischi e benefici degli integratori

·4 minuto per la lettura
Rischi degli integratori al tea tree oil
Rischi degli integratori al tea tree oil

Il TeaTree Oil, chiamato anche olio di Melaleuca, è un olio essenziale estratto dalla pianta Melaleuca alternifolia, un albero che appartiene alla famiglia delle Mirtacee e ha origine nell’Australia orientale.

L’uso dell’olio di melaleuca risale a tempi davvero antichi, si stima che in Australia venga usato da più di 1000 anni, sopratutto per il trattamento dei disturbi della pelle. L’albero di Melaleuca viene utilizzato prevalentemente per l’estrazione dell’olio essenziale, che avviene per distillazione dalle foglie dell’albero.

Negli ultimi decenni il tea tree oil è diventato molto famoso, all’olio essenziale sono attribuite diverse proprietà teraupeutiche, infatti, oltre che in farmacia, si può trovare anche in altri tipi di negozi, come quelli di cosmetici.

Integratori a base di tea tree oil: le proprietà

L’attività antibatterica è quella per cui è più famoso questo olio, vi sono alcuni studi che la confermano. Il meccanismo d’azione sembra essere basato sulla sua capacità di distruggere la membrana cellulare degli agenti patogeni, lo spettro di specie batteriche contro cui agisce è piuttosto ampio.

Le proprietà attribuite al tea tree oil sono:

  • antinfiammatoria,

  • antivirale,

  • antibatterica,

  • antifungina.

Integratori a base di tea tree oil per uso interno: i rischi di un uso improprio

Dagli studi condotti è emerso che l’assorbimento orale di questi integratori possa causare rischi neurologici, cancerogeni, genotossici e potenzialmente tossici per la riproduzione. L’Agenzia francese per la salute e la sicurezza alimentare, a seguito di un indagine, pone l’attenzione su questi integratori alimentari che, anche se formulati con sostanze di origine vegetale, vanno usati con cautela.

Contiene infatti 48 composti organici, tra cui il terpinene e il cineolo (neurotossico), entrambi tossici e pericolosi per la salute se assunti in dosi eccessive, e l’ascaridolo, che può formarsi se non correttamente conservato, anch’esso potenzialmente pericoloso

Per prevenire i potenziali rischi, sono state formulate quindi raccomandazioni riguardanti la conservazione, il dosaggio, la prevenzione o il divieto di questi integratori.

Per gli oli di Tea Tree, è quindi d’obbligo affidarsi a dei professionisti sanitari per determinare il numero massimo di gocce da assumere al giorno, tenendo conto dei fattori individuali dei singoli pazienti (peso e metabolismo) e del prodotto stesso (concentrazione dei principi attivi, dimensioni gocce).

Si sconsiglia l’utilizzo per via orale da parte dei bambini e donne in gravidanza.

Per uso interno il Tea tree oil si può utilizzare per:

  • Regolare l’intestino e combattere infezioni, anche chi soffre della sindrome dell’intestino pigro può trarne beneficio.

  • Può essere utile in tutti i casi di infezioni batteriche e micotiche delle prime vie respiratorie o in presenza di raffreddore, tosse, influenza, cistite.

Sempre opportunamente diluito, ossia 2/3 gocce in un bicchiere d’acqua una volta al giorno o secondo prescrizione medica).

Tutti gli usi esterni degli integratori al tea tree oil

Esternamente viene usato per i trattamenti della cute e dei capelli, viene infatti consigliato:

  • Per l’igiene della bocca e dei denti, in presenza di ascesso dentario, afte, stomatite, gengivite, piorrea, herpes simplex, (sotto forma di sciacqui o gargarismi);

  • In caso di otite o in presenza di cerume nell’orecchio;

  • Per combattere verruche, porri e duroni;

  • Disinfetta le punture di insetti ed è sgradito ai pidocchi;

  • Per pelle impura, infezioni, brufoli, acne e dermatiti;

  • Micosi della pelle; onicomicosi; piede dell’atleta (usato anche puro ma con moderazione);

  • Candidosi, vaginiti e infezioni genitali (poche gocce nell’acqua del bidet);

  • Dermatosi pruriginose o eczemi (impacchi di olio diluito in acqua tiepida e tamponato sulla zona da trattare);

  • Forfora e infezioni del cuoio capelluto (alcune gocce nello shampoo);

  • Per alleviare tosse e catarro, sinusite, bronchite e congestione delle vie respiratorie (suffumigi mettendo 7 gocce di tea tree oil in una bacinella di acqua bollente);

  • Per dare sollievo in caso punture d’insetti durante il periodo estivo;

  • Può anche essere un valido rimedio per i dolori reumatici (10 gocce a 20 ml di olio di mandorle dolci e massaggiare dolcemente, funziona solo in caso di dolori, non di infiammazioni del muscolo).

L’uso topico prolungato del tea tree oil può dare alcuni effetti collaterali, come la dermatite allergica da contatto. Questo effetto si verifica più spesso in seguito all’uso dell’olio puro, piuttosto che di prodotti che lo contengano, come shampoo o cosmetici in genere.

Altro effetto collaterali dell’uso topico, è l’instaurarsi nei batteri di una forma di resistenza, come avviene per gli antibiotici.