«The Terminal List», Chris Pratt: «Uno scherzo sul set finito male»

Chris Pratt è andato in panne a causa di uno scherzo, pensato per la troupe che stava lavorando sul set della nuova serie «The Terminal List».

L’attore era alle prese con la scena di una colata di fango nello show, in cui interpreta James Reece, ma con il suo divertente piano il 42enne ammette di avere un po’ esagerato.

«L’ultima cosa che abbiamo fatto è stata essenzialmente seppellirmi vivo. Praticamente c’ero io, steso a un’angolazione di 45 gradi, completamente ricoperto di detriti fino alla testa. Respiravo tramite una cannuccia mentre loro usavano un escavatore per coprirmi di fango, ad un certo punto avrei dovuto strisciare fuori», ha raccontato al Jimmy Kimmel Live!

A quel punto, il piano di Chris prevedeva di non muoversi per poi urlare e far spaventare gli addetti ai lavori. Lo scherzo però si è ben presto tramutato in un incubo per Pratt, intrappolato nel fango.

«Dopo 30 secondi, praticamente non riuscivo più a muovermi», ricorda l’attore. «Riuscivo a muovere soltanto la mia mano destra. Ci è voluto un minuto e mezzo per rialzarmi e togliermi di dosso il fango. Tutti sono venuti attorno a me, dicendomi: “Amico, è la prova di recitazione migliore della tua vita!”. E io ero tipo: “Sì, ma me la sono fatta sotto!”».

«The Terminal List» verrà rilasciato su Amazon Prime Video il 1° luglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli