Terrore per Olsen: portiere dell’Everton rapinato in casa con un machete

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Vadim Ghirda)
(AP Photo/Vadim Ghirda)

Momenti di terrore per Robin Olsen e per la sua famiglia. L‘ex portiere della Roma, ora in prestito all'Everton di Carlo Ancelotti, è stato sorpreso nella sua casa di Liverpool da alcuni ladri armati di machete. Nell’abitazione c’erano anche la moglie e i due figli.

Come si legge sul Sun, che riporta la notizia, il giocatore svedese sarebbe stato minacciato da uno degli uomini della banda con il machete. Mentre il malvivente chiedeva a Olsen di consegnargli soldi e oggetti di valore presenti in casa, altri rapinatori minacciavano con dei coltelli la moglie Mia e i figli, Alicia e Alexander.

Non è il primo episodio di furto in casa di calciatori nella zona dello Cheshire. Qualche settimana fa dei ladri erano entrati nella casa dell’allenatore dell'Everton Ancelotti, trovando la figlia Katia. Stessa sorte era toccata a Fabinho, che ha subito un furto mentre era a festeggiare la vittoria in Premier League con il Liverpool.

GUARDA ANCHE: Entra con un coltello nel negozio, le commesse sventano la rapina

GUARDA ANCHE: Kim Kardashian: ‘Credevo sarei morta'