Timothée Chalamet e Luca Guadagnino tornano insieme sul set, ma per una horror (love) story

Di Anna Zucca
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Stephane Cardinale - Corbis - Getty Images
Photo credit: Stephane Cardinale - Corbis - Getty Images

From ELLE

Come si comporterebbe l'Elio di Chiamami col tuo nome in un film horror con accenni al cannibalismo? Quello che sembra un sogno un po' inquietante è in realtà ciò che stiamo per scoprire grazie alla reunion tra Timothée Chalamet e Luca Gudagnino, presto di nuovo insieme sul set del film Bones&All.

A dare la notizia in anteprima è stato il sito Deadline che ha svelato il lavoro di Luca Guadagnino ad un nuovo progetto per cui ha deciso di chiamare a collaborare i suoi attori preferiti. Tra questi non poteva ovviamente mancare Timothée Chalamet, musa ispiratrice del regista per il film campione d'incassi Chiamami col tuo nome che è valso anche l'Oscar a Chalamet. Secondo le indiscrezioni, per Guadagnino Bones&All sarà l'evoluzione naturale del filone di Suspiria: il regista lavorerà fianco a fianco con lo stesso sceneggiatore David Kajganich. Spunta anche un nome per la protagonista femminile e si parla dell'emergente Taylor Russell, che nel 2019 si è fatta notare con una grande interpretazione nel film Waves ed è parte della serie Netflix Lost In Space.

La trama di Bones&All non è ancora stata svelata, ma probabilmente sarà l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Camille DeAngelis. Nel libro, una ragazza abbandonata dalla madre intraprende un viaggio alla ricerca di se stessa, per arrivare alla fonte delle sue macabre pulsioni, ovvero l'irresistibile voglia di mangiare le persone a cui vuole bene, e imparare a controllarle. In questo viaggio sarà Timothée ad accompagnare la protagonista, in una horror love story che si preannuncia già come il mix vincente tra Suspiria e We Are Who We Are.

Date queste indiscrezioni per vere, in Bones&All Luca Guadagnino non rinuncerà a due punti chiave della sua poetica: il romanzo di formazione e l'adolescenza narrata attraverso delicata anticonvenzionalità. E quindi chi meglio di Timothée Chalamet, icona pop per eccellenza di un maschile senza costrizioni di genere, poteva dare ancora una volta vita a un personaggio di Guadagnino, mettendosi alla prova stavolta con una visione dark. Mentre attendiamo allora che venga data conferma ufficiale del cast e della collaborazione tra i due pesi massimi del cinema, vedremo presto Chalamet nel film Dune di Denis Villeneuve e The French Dispatch di Wes Anderson. Sembra anche che l'attore sia in lizza per interpretare il giovane Willy Wonka nel prequel de La fabbrica di cioccolato, diretto da David Heyman. Film dal sapore totalmente antitetico rispetto a Bones&All, if you know what I mean.