Tina Kunakey e Vincent Cassel sono o non sono l’immagine della coppia perfetta?

Di Elisabetta Moro
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Jacopo Raule - Getty Images
Photo credit: Jacopo Raule - Getty Images

From ELLE

Siamo la coppia più bella del mondo e ci dispiace per gli haters. Questo sembra il sottotesto (cantato a squarciagola) delle foto di Tina Kunakey e Vincent Cassel che sono sempre più innamorati alla faccia di chi non la smette un secondo di polemizzare sulla loro differenza di età (30/31 anni a seconda del mese dell'anno per la precisione) commentando con astio i loro post da marito e moglie innamorati. "Tuo figlio avrà una mamma e un nonno", aveva azzardato tempo fa un follower particolarmente invidioso, ma Kunakey l'aveva subito rimesso al suo posto con un bel "E tu non hai ancora il cervello" a chiudere la questione. Semplicemente per i due non c'è spazio per critiche e dietrologie (tipo quelle su cosa pensa/cosa dice/cosa non dice Monica Bellucci dell'unione) ma solo tanta voglia di godersi il loro grand amour insieme alla piccola Amazonie che ormai ha poco più di un anno. "Quando vuoi che una coppia funzioni bene... funziona bene!" ha dichiarato Cassel in un'intervista per Madame Le Figaro. E ci dispiace per gli altri.

La modella e l'attore sono stati fotografati in occasione della capsule collection Tina for Vincent nata da una collaborazione tra il brand The Kooples e Kunakey stessa. C'è poco da fare: l'intesa tra i due si percepisce al primo sguardo. "Recentemente ho creato una società di produzione e direzione artistica", spiega lei, "Voglio continuare a fare la modella perché è un lavoro che amo. Ma se voglio realizzare una sedia o disegnare una collezione per un brand, perché limitarmi?". Tra cinema e moda la coppia sembra un vulcano di idee e progetti in continuo fermento. "Viaggiamo tutto il tempo", spiega Cassel, "nostra figlia, Amazonie, ha già fatto il giro del mondo due volte! All'improvviso parliamo diverse lingue. Tina, da quando la conosco, è diventata molto fluente in spagnolo e inglese, ma anche in portoghese".

Eppure il lockdown ha posto inevitabilmente un freno anche alla loro voglia di esplorare oltre ad aver colpito profondamente sia l'industria cinematografica che il fashion biz. Ma - se qualcuno avesse dubbi - la reclusione causa Covid sembra aver solo rafforzato l'amour: "Siamo stati insieme tutto il tempo", racconta l'attore francese, "Abbiamo colto l'occasione per guardare varie serie tv, come Euphoria , la serie su Gianni Versace, Emily in Paris o Peaky Blinders..." . Anche Kunakey naturalmente conferma: "In effetti, siamo molto legati", dice la ventitreenne, "Anche se lavoriamo entrambi molto, non restiamo mai separati a lungo".

"Comunque, professionalmente, non ci calpestiamo l'un l'altro! Siamo abbastanza complementari, credo", fa eco Cassel durante l'intervista a due raccontando di come il loro mondi si siano avvicinati senza mai fondersi completamente. Lei gli ha fatto scoprire le potenzialità dei social ("Tina mi ha spiegato molto semplicemente che è stato grazie a Instagram se è indipendente da quando aveva 15 anni") e lui le ha fatto conoscere il cinema ("Quando ho incontrato Vincent, devo ammettere che dovevo aver visto cinque film nella mia vita!") .

A conti fatti Vincent Cassel a 54 anni è felice e orgoglioso di essere circondato da donne meravigliose e non ha paura di dirlo: "Le mie tre figlie, Deva, Léonie e Amazonie (Monica Bellucci è la madre delle prime due, ndr) hanno madri 'forti' come modelli, donne che non si lasciano ingannare, che sono indipendenti e attive". Come padre cerca di essere presente senza un approccio didattico ma consapevole che "sono tutte molto diverse". Anche Tina Kunakey si sente parte di questo entourage: "Mia figlia avrà un sacco di modelli femminili stimolanti intorno a lei" conclude (e gli haters muti).