Tinder, novità in arrivo: ecco il bottone SOS

Tinder, novità in arrivo: ecco il bottone antipanico per la sicurezza

Tinder, nota applicazione di appuntamenti, si aggiorna per aumentare la sicurezza dei propri utenti: è, infatti, in arrivo il bottone antipanico. Troppo spesso gli incontri, nati da un’iniziale conoscenza online, si rivelano successivamente delle vere e proprie trappole da parte di predatori e molestatori. 

La società a cui fa capo l’app, Match Group, ha deciso di intervenire attivamente per porre un freno a queste situazioni spiacevoli. È stata, infatti, annunciata la collaborazione con Noonlight, un’applicazione che sfrutta i dati sulla localizzazione per connettere gli utenti e i servizi di emergenza.

LEGGI ANCHE: App di incontri: bloccato l'account di Sharon Stone

Come funziona il bottone antipanico

Tinder integrerà al suo interno la nuova funzionalità, che permetterà anche di inserire anticipatamente chi si incontrerà, quando e quale sarà il luogo dell’appuntamento. Chi usufruirà del servizio sarà riconoscibile dal badge che indicherà come la persona stia sfruttando la funzionalità di Noonlight.

Nel caso in cui l’incontro prendesse una brutta piega, è previsto un bottone antipanico. Noonlight invierà un codice che la persona dovrà inserire sul proprio smartphone; se non ci fosse risposta, l’app manderà un messaggio, ma se anche in questo caso l’utente non rispondesse allora Noonlight effettuerà una chiamata. Se anche la telefonata non ottenesse risposta, allora l’applicazione allerterà le forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE: L’amore ai tempi di Tinder spiegato da Marvi Santamaria

Nuovo sistema di verifica delle foto

Ma le novità non sono finite qui: l’app aggiungerà anche un’altra interessante funzione che potrebbe risolvere il problema ben prima dell’appuntamento. Spesso le foto profilo sono false ed è per questo che Tinder introdurrà un sistema di verifica in tempo reale. L’applicazione, infatti, inviterà gli utenti a scattarsi uno o più selfie adottando delle pose suggerite dall’app stessa: grazie all’intelligenza artificiale le immagini del profilo saranno analizzate insieme ai selfie appena scattati.

Se l’analisi va a buon fine, Tinder “premierà” i profili verificati con una spunta blu, garantendo l’autenticità della persona e favorendo così un uso più sicuro della piattaforma. Il sistema di verifica è già attivo in fase sperimentale in alcuni Paesi selezionati. Nel corso del 2020 l’applicazione introdurrà anche la possibilità di segnalare messaggi ricevuti e considerati inappropriati.

GUARDA ANCHE - Tinder, 7 consigli per usarlo al meglio