Tinte capelli ad acqua: composizione e benefici

tinte capelli acqua

Nell’era del bio, dove l’ecologico, dove la difesa dell’ambiente è un obiettivo comune, entra prepotentemente e fortunatamente nelle case di ognuno di noi, anche la cura del nostro corpo va al passo con i tempi. Questa volta abbiamo deciso di rivolgerci a voi signore, casalinghe o donne in carriera, mamme e non perchè siamo certi che troverete questo articolo altamente interessante. Questo articolo è per voi, che tenete alla cura del vostro corpo, che preferite l’uso di prodotti naturali e vegetali, che rispettate l’ambiente nel quale volete far crescere i vostri bambini. Ma di cosa stiamo parlando? Di tinte per capelli a base d’acqua. Ottima soluzione per chi non vuole utilizzare prodotti ad alta concentrazione chimica che al loro interno contengano grandi quantità di ammoniaca e acqua ossigenata. Non importa che lo si faccia perché si è allergici a questi prodotti o se si preferisce quest’opzione perchè oggi il bio è di moda, è innegabile che questa soluzione ecologica rispetta in modo concreto i vostri capelli e di conseguenza il cuoio capelluto.

Nonostante abbiano un minor effetto coprente e vadano via prima delle comuni tinture a base chimica, le tinte per capelli a base d’acqua sono un ottimo prodotto che prende ogni giorno sempre più piede sul mercato.

Tinte capelli ad acqua

Il fatto che le tinte per capelli ecologiche siano meno nocive di quelle a base chimica non implica che non sia necessario fare un test prima di applicarle. Come fare? Basta prendere una noce di prodotto e applicandolo dietro l’orecchio. Nella confezione acquistata troverete un trattamento post-colorazione, utilizzatelo come avreste fatto per qualunque altra tipologia di tintura anche per, questo trattamento, aiuta a stabilizzare il colore e proteggendo e rafforzando il capello. Per i lavaggi successivi usare, anche in questo caso, uno shampoo adatto ai capelli colorati, preferibilmente senza solfati. Come potete ben vedere le accortezze sono praticamente le medesime.

Un’altra accortezza da tenere ben presente è la presenza o meno, sul capello, di tinture chimiche precedenti. Essendo resistenti e persistenti applicare su questi un prodotto di natura e composizione diversa potrebbe creare qualche effetto collaterale quindi, sarebbe consigliabile, sopratutto se non si è molto abituati ad applicare da sole questo tipo di prodotto, rivolgersi ad un professionista che saprà guidarci nel modo migliore infatti anche per chi non vuole rinunciare a farsi coccolare in un salone professionale anche perché ci sono molte tinte per capelli a base d’acqua che potrete richiedere al vostro parrucchiere di fiducia.

Cosa contengono

Iniziamo con il capire di cosa è composta la tinta per capelli a base d’acqua. Questa è fatta di pigmenti che arrivano dalle piante insieme a oli naturali, estratti di erbe farmaceutiche, polveri tintorie indiane senza dimenticare mai le vitamine che garantiscono la cura e la protezione del capello.

Chi le ha già usate garantisce un ottimo risultato, i capelli non vengono stressati più del dovuto, anzi vengono protetti e il risultato è molto soddisfacente. Se proprio vogliamo trovare un difetto a questa tipologia di tinte potrebbe essere il prezzo. È inutile dire che un prodotto vegetale al 95%, come sono le tinte biologiche, prevedono una lavorazione e una raffinazione molto più lunga e elaborata. Ma, come per ogni cosa, la qualità si paga e, se per danneggiare meno noi e la natura, questo è il prezzo da pagare riteniamo ne valga la pena e lo ritengono anche tutte le donne che, ogni giorno, in ogni parte del mondo, decidono di scegliere questa opzione.