Tisana al basilico: benefici e controindicazioni

·2 minuto per la lettura
tisana basilico
tisana basilico

Il basilico è una pianta aromatica davvero molto utilizzata in cucina. I suoi benefici sono molteplici e proprio per questo è possibile utilizzarlo anche per realizzare una tisana al basilico allo scopo di migliorare la salute dell’organismo. Scopriamo insieme quali sono i benefici della bevanda, ma impariamo anche a conoscere le controindicazioni.

Benefici della tisana al basilico

La tisana al basilico possiede delle importanti proprietà depurative in quanto risulta drenante e diuretica. Si tratta quindi di una preparazione ideale per migliorare la salute dei reni e della vescica, inoltre combatte anche la cistite. Anche il fegato e il pancreas guadagnano di salute grazie alla tisana.

Questa bevanda è ideale anche per combattere inestetismi come la cellulite e la ritenzione idrica. Si tratta di un eccellente rimedio anche per la cattiva digestione in quanto aiuta lo stomaco a digerire meglio.

In caso di raffreddore, tosse e mal di gola risulta un ottimo rimedio naturale perchè stimola il sistema immunitario.

In caso di stanchezza e spossatezza può aiutare molto. Un altro benefico della tisana sta nella sua capacità di rilassare il corpo e di proteggere anche la salute delle ossa.

Tisana al basilico: come prepararla

Per realizzare la bevanda dovete semplicemente mettere in acqua bollente 20 grammi di foglie di basilico a cui vi consigliamo di aggiungere anche un po’ di menta e di anice per migliorare il sapore. Lasciate le foglie ammollo per alcuni minuti facendo bollire l’acqua. Spegnete poi il fuoco e fate risposare il tutto per almeno 15 minuti. Filtrate bene e bevete la tisana calda oppure fredda a seconda dei gusti.

Controindicazioni della tisana al basilico

La tisana al basilico non possiede delle controindicazioni molto importanti. In generale infatti tutti possono berla in quanto è adatta anche alle donne in gravidanza e durante l’allattamento. Chiaramente però vi suggeriamo di chiedere consiglio al medico in questi due casi.