Tom Cruise: concluse le riprese di «Mission: Impossible 7»

·1 minuto per la lettura

Tom Cruise ha finalmente completato le riprese di «Mission: Impossible 7», dopo una lunga serie di posticipi nella produzione.

Durante il fine settimana, il regista Christopher McQuarrie ha condiviso una foto in bianco e nero insieme a Cruise, seduti su un vagone del treno capovolto con un’espressione beata.

Nel post pubblicato su Instagram, McQuarrie ringrazia i collaboratori Ethan Hunt, Tom, Rebecca Ferguson, Haley Hatwell, Ving Rhames, Simon Pegg, Esai Morales, Shea Whigham e Cary Elwes.

«Tutto quello di cui c'è bisogno sono brave persone. Al nostro cast e alla nostra troupe, indomiti, irrefrenabili, inarrestabili. Anche nelle migliori circostanze sarebbe stato impossibile. Anche se ne sono stato testimone, non riesco a credere al risultato che avete raggiunto. Le parole non riescono ad esprimere adeguatamente la nostra gratitudine e ammirazione, non sono per voi ma per i vostri cari. Siete i migliori al mondo».

La produzione ha subito molte battute d'arresto.

Le riprese previste in Italia sono state interrotte per via della pandemia nel marzo 2020, per poi ricominciare nel Regno Unito nel luglio dello scorso anno, anche se la produzione è stata interrotta in un paio di occasioni a causa di test Covid-19 positivi.

Cruise si era sfogato lo scorso maggio nell’intervista rilasciata ad Empire.

«Sono responsabile di migliaia, se non decine di migliaia, di posti di lavoro», ha condiviso.

«Tutti i miei amici del settore, le persone che si occupano della distribuzione e la mia squadra si chiedevano: "Cosa faremo? Potrei perdere la mia casa!”. Così ho detto: “Torneremo. Faremo tornare tutti al lavoro. Inizieremo le riprese in estate. E scopriremo come farlo in sicurezza”».

L'uscita di «Mission: Impossible 7» è prevista per settembre 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli